A- A+
Roma
Biotestamento, il fallimento: solo 3.300 romani interessati al fine vita

di Federico Bosi

DAT, biotestamento, testamento biologico o Disposizioni Anticipate di Trattamento; ai romani il fine vita non interessa: solo 3.364 cittadini, un abitante su 850, ha lasciato scritte indicazioni sulle proprie cure mediche future. Roma flop: è il fanalino di coda d'Italia insieme a Trapani e L'Aquila.

 

Per i meno informati, le Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT) servono a far esprimere oggi al cittadino le scelte sui trattamenti sanitari ai quali accetterà o rifiuterà di essere sottoposto nel caso in cui si dovesse trovare in una situazione in cui è incapace di intendere e volere, ad esempio a causa di un incidente o una malattia. Con il tuo testamento biologico è possibile anche nominare un "fiduciario", cioè una persona di fiducia che dovrà far rispettare le proprie volontà.

A scattare una instantanea sulla situazione biotestamenti a Roma ed in Italia, in attesa che il registro nazionale approvato pochi giorni fa a distanza di due anni dalla legge sul consenso informato e sulle DAT entri in funzione raccogliendo e rendendo consultabili i testamenti biologici, è una ricerca fatta dall’Associazione Luca Coscioni. L'associazione ha puntato la lente d'ingrandimento su i 106 comuni italiani con più di 60mila abitanti. Nei 73 Comuni che hanno risposto, risultano essere state depositate 37.493 DAT con un +23% nei primi tre trimestri del 2019 rispetto ai primi tre trimestri del 2018. Il dato è spiegato dal fatto che molti Comuni hanno iniziato a raccogliere le DAT in grave ritardo, solo nei primi mesi del 2019. Proiettando questo dato sul totale della popolazione italiana, è ipotizzabile che ad ottobre 2019 siano state depositate circa 170mila DAT, ovvero 1 cittadino ogni 355 abitanti, comprendendo anche i minori di 18 anni (l’indagine non tiene conto delle DAT depositate dai notai e presso le strutture sanitarie).

Ma il dato che salta all'occhio è il flop che il biotestamento ha ricevuto a Roma. La Capitale è terzultima in Italia con un DAT ogni 850 cittadini. Peggio di lei riescono a fare solo Trapani (uno ogni 1.300 abitanti) e L'Aquila (uno ogni 1.250). Ma se Roma piange, il Lazio non ride. Tra i 73 Comuni che hanno consegnati all'associazioni i dati, Guidonia è settantesima con un DAT ogni 707 abitanti e Viterbo sessantaseiesima con uno ogni 515. L'unica città che può sorridere è Aprilia, undicesima in classifica con un biotestamento ogni 214 cittadini.

Compongono il podio delle città con un rapporto DAT per numero di abitanti migliore, una città del Nord, una del Centro, ed una del Sud. In testa c'è Pesaro con un biotestamento ogni 140; al secondo posto Matera con uno ogni 150; ed al terzo Varese con uno ogni 155.

Il così basso interesse dei cittadini nei confronti del biotestamento, secondo l'Associazione Luca Coscioni, è cola della politica e della scarsa campagna informativa sull'argomento: “La differenza nei dati è esclusiva responsabilità della politica, quella nazionale per l'assenza di una campagna informativa, e quella locale per gli ostacoli che i Comuni frappongono ai cittadini – ha dichiarato Marco Cappato, tesoriere dell'associazione –. Lo conferma una ricerca commissionata quest’anno da Associazione Luca Coscioni a SWG secondo cui per l’84% degli italiani le istituzioni non hanno correttamente informato i cittadini sui loro diritti e su come redigere un testamento biologico; mentre il 71% non è a conoscenza del procedimento per il deposito delle DAT”.

Loading...
Commenti
    Tags:
    biotestamentodattestamento biologicoromabiotestamento romaassociazione luca coscionifine vita




    Loading...






    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Roma deserta, agosto senza turisti: persi 100 mln. Chiudono alberghi e negozi

    Roma deserta, agosto senza turisti: persi 100 mln. Chiudono alberghi e negozi

    i più visti
    i blog di affari
    Posso sottoscrivere un contratto prematrimoniale con la mia fidanzata?
    Avv. Marzia Coppola*
    Genova, nuovo ponte per far ripartire l'Italia. Con un'idea diversa di futuro
    di Maurizio De Caro
    Governo? Risponde a Ue-Nato, non agli italiani. Meloni non è vera opposizione
    L'OPINIONE di Diego Fusaro

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.