A- A+
Roma
Biscotti alla cocaina, l'ultima invenzione made in TorBella del clan Moccia

Tor Bella Monaca di nuovo sottosopra. Blitz antidroga dei finanzieri del Gruppo Pronto Impiego: a finire in manette è Giuseppe Moccia, pluripregiudicato e legato alla nota famiglia criminale, pizzicato con la cocaina nascosta tra dei biscotti. Oltre all'esponente del noto clan, arrestati anche due giovani spacciatori di via dell'Archeologia.

Giovanni Moccia è stato fermato mercoledì scorso in via dell'Archeologia 106, perché trovato in possesso di 124,8 grammi di cocaina, suddivisi in 197 dosi, e 750 euro in contanti. Nelle successive perquisizioni domiciliari, oltre alla droga "occultata" nei biscotti tarallucci, è stata sequestrata anche una banconota da 100 euro risultata falsa. L'uomo, processato per direttissima, è stato posto agli arresti domiciliari con l'accusa di detenzione di droga ai fini di spaccio. Proprio nella periferia romana di Tor Bella Monaca lo scorso 11 novembre i carabinieri avevano arrestato 20 persone accusate di far parte di un'associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga.

Sempre a via dell'Archeologia i Falchi della Squadra Mobile hanno arrestato due italiani, di cui uno minorenne, osservati e sorpresi a spacciare droga. Nonostante la presenza di "vedette" poste a presidio dell’attività illecita, i poliziotti in borghese hanno potuto scorgere l’attimo in cui uno dei due ha ceduto a terzi la droga, mentre l’altro, in maniera collaudata, raccoglieva il denaro. Sono stati così immediatamente bloccati e perquisiti. Al minorenne sono stati sequestrati 21 involucri contenenti quasi 30 grammi di cocaina, mentre l’altro è stato trovato in possesso di 500 euro divisi in banconote di piccolo taglio. Per loro è scattato l’arresto in flagranza del reato di detenzione finalizzata allo spaccio di droga, aggravato dall’impiego di soggetto minorenne. Mentre il maggiorenne sarà processato con rito direttissimo al tribunale di Roma, il minore è stato consegnato al Centro di Prima Accoglienza.

Mercoledì sera invece gli stessi agenti avevano arrestato un giovane davanti al Mc Donald's di via dei Mirti, a Centocelle, trovato in possesso di diverse dosi di hashish, apparse ai poliziotti nel tipico confezionamento destinato allo spaccio. L’attività di perquisizione è stata poi estesa anche all’abitazione del ragazzo, consentendo di rinvenire altra droga: 650 grammi di hashish e 150 di marijuana.

Loading...
Commenti
    Tags:
    cocainatorbellator bella monacagiovanni mocciaclan mocciamocciadroga tor bella monacadroga romacarabinierivia dell'archeologia




    Loading...



    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Elezioni 20 e 21 settembre, non solo Referendum: nel Lazio 36 Comuni al voto

    Elezioni 20 e 21 settembre, non solo Referendum: nel Lazio 36 Comuni al voto

    i più visti
    i blog di affari
    1-2 ottobre appuntamento con l’AIM Investor Day di IR Top Consulting
    Paolo Brambilla - Trendiest
    6 Trend per la moda uomo dell'autunno-inverno 2020
    Anna Capuano
    Non esageriamo con gli asteroidi che devono colpire la terra. Nessun allarme
    Paolo Brambilla - Trendiest

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.