A- A+
Roma
Bomba contro l'auto dell'ex fidanzata. Esplosione all'alba: sfiorata la strage

Bomba esplode e distrugge auto e vetrine. Strage sfiorata per vendetta contro l'ex fidanzata: in manette un 30enne.

 

La maxi esplosione ha svegliato, intorno alle 5:30, il paese di Acquino, in provincia di Frosinone. A saltare in aria l Citroen C3 di una donna, titolare di una cartolibreria. Fortunatamente in via della Libertà in quel frangente non si trovavano macchine o persone. L'auto e le vetrine dei negozi circostanti sono però andate completamente distrutte. Nel giro di qualche ora i Carabinieri del comando provinciale di Frosinone e della compagnia di Pontecorvo hanno individuato un uomo di 30 anni, ex compagno della proprietaria dell'auto e responsabile dell'agguato. Le accuse a suo carico potrebbero variare dal tentato omicidio alla tentata strage.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bombaexex fidanzataautodistruttaesplosionefrosinonestrageroma



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Perugia, un “Green Table” per la cultura ambientale del mondo
di Maurizio De Caro
Quando artisti e comunicatori uniti diventano Ambasciatori di Pace
CasaebottegaJalisse
Covid, nuovi varianti in vista: l'emergenza virale è normalità
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.