A- A+
Roma
Brucia rifiuti tossici in una ditta: operaio romeno agli arresti domiciliari

Rifiuti speciali dati alle fiamme nell'area verde della ditta in cui lavora alle Capannelle. Un operaio è finito agli arresti domiciliari.

 

Attività di gestione rifiuti non autorizzata e combustione illecita, sono queste le accuse a carico dell'operaio romeno di 51 anni che giovedì 31 agosto è stato scoperto dai Carabinieri mentre dava fuoco a materiale ingombrante.
Transitando in Circonvallazione Orientale altezza Capannelle, i militari hanno infatti notato una fitta colonna di fumo uscire da una ditta e hanno deciso di fare una verifica. Arrivati all’interno dell’area, di proprietà di una società di infissi, hanno sorpreso l’operaio incendiare scarti di porte in legno, vernici e materiale vario.
I Carabinieri hanno messo in sicurezza la zona e hanno arrestato l’uomo, poi sottoposto agli arresti domiciliari. A seguito di alcuni accertamenti è stato denunciato a piede libero anche l’amministratore unico della società, un 47enne romano.

 

Tags:
rifiutirifiuti sopecialirifiuti tossicioperaioarresti domiciliaredittacapannellearresto



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.