A- A+
Roma
Caso nomine, processo Raggi rinviato: la Corte d'Appello rovina i piani del Pd

Caso nomine, Virginia Raggi deve attendere il 26 novembre prossimo per sapere se sarà condannata nel processo Marra: l'udienza, prevista per oggi, è stata rinviata di un mese perché i giudici della seconda sezione della Corte d'Appello vogliono interrogare due nuovi testimoni, entrambi fedelissimi del sindaco di Roma, rovinando così i piani del Pd.

Lunedì prossimo a piazzale Clodio si dovranno presentare Fabrizio Belfiori, come segretario del sindaco, e l'attuale assessore al Personale del Comune di Roma Antonio De Santis, all'epoca dei fatti semplice delegato al Personale. Non sono state ammesse invece le audizioni, come avrebbe voluto il sostituto procuratore generale Emma D'Ortona, dell'ex braccio destro Raffaele Marra, dell’ex assessore Adriano Meloni e dell'allora responsabile dell’Anticorruzione Mariarosa Turchi. L'accusa ha anche prodotto la sentenza con la quale nel settembre del 2019 Raffaele Marra è stato condannato in primo grado a un anno e quattro mesi di carcere per abuso d’ufficio, sempre per la vicenda legata alla nomina del fratello.

La Raggi, dopo l'assoluzione in primo grado dall'accusa di falso in relazione alla nomina - poi ritirata - di Renato Marra, fratello di Raffaele, a capo del Dipartimento Turismo di Roma Capitale (Marra, da vigile urbano graduato, fu promosso con un incremento di stipendio pari a 20 mila euro), era arrivata in tribunale accompagnata dai suoi legali, gli avvocati Emiliano Fasulo, Pierfrancesco Bruno e Alessandro Mancori, e dai consiglieri comunali Giuliano Pacetti e Paolo Ferrara. L'udienza davanti ai giudici della seconda sezione della Corte d’Appello era stata inizialmente fissata per lo scorso marzo, poi a causa dell’emergenza Covid-19 ha subito due rinvii arrivando a oggi.

I magistrati che hanno mandato a giudizio la sindaca per falso avevano presentato il ricorso contro la sentenza di assoluzione pronunciata dal giudice Roberto Ranazzi il 10 novembre 2018 con la formula "perché il fatto non costituisce reato".

Il Partito Democratico, che sperava in una condanna del sindaco Raggi così da evitare la sua candidatura alle prossime elezioni come successo a Torino con Chiara Appendino, si vede così rovinare i piani. Solo una condanna della Raggi infatti avrebbe spalancato ai dem la possibilità di riproporre alle prossime comunale romane l'accordo di governo con i 5 Stelle.

Loading...
Commenti
    Tags:
    caso nominecaso marravirginia raggiraggi processoprocesso raggiprocesso raggi marracorte d'appelloantonio de santisfabrizio belfioripd


    Loading...




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Coronavirus, vaccinati in Vaticano venticinque senzatetto di piazza San Pietro

    Coronavirus, vaccinati in Vaticano venticinque senzatetto di piazza San Pietro

    i più visti
    i blog di affari
    Grande Fratello Vip, endorsment di Zorzi: indovinate chi è l’opinionsita?
    Francesco Fredella
    Conti Confetteria non si ferma e debutta con la sua elegante boutique on line
    Nell’ era del COVID, la Comunicazione è l’unica cosa che ci mantiene vivi.
    Francesca Lovatelli Caetani

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.