A- A+
Roma
Caso Weinstein, sesso a tre con la Gerini. L'attrice: “Querelo, sono falsità”

Claudia Gerini tirata dentro lo scandalo Weinstein che si allarga a macchia d'olio. L'attrice romana è finita dentro le rivelazioni di una modella che avrebbe raccontato di aver ricevuto da Weistein, dal produttore Fabrizio Lombardo e dall'allora fidanzata Claudia Gerini pensate avances e la proposta di fare sesso insieme.

 

La Gerini risponde dalla sua pagina ufficiale di fb per smentire categoricamente, e annuncia di querelare tutti. “Sono dichiarazioni false e diffamanti nei miei confronti. Sono totalmente estranea allo scandalo Weinstein”.

Zoe Brock ha raccontato ad una rivista di un episodio in cui si era trovata in macchina con Lombardo, ex presidente di Miramax Italia, Weinstein e il suo assistente Rick Schwartz per andare all'Hotel du Cap dove doveva tenersi un fantomatico party. Poi racconta che Lombardo e Schwartz lasciarono la stanza e Weinstein fece avances indesiderate. La sua fidanzata di allora, Claudia Gerini, la invitò a Roma dove la coppia avrebbe tentato di convincerla a fare sesso a tre.

Sul profilo social scrive: “Non ricordo di aver mai conosciuto una certa Zoe Brock...è una ex modella neozelandese, che scrive sul suo blog, di aver vissuto una disavventura a Cannes, durante il festival del cinema, 20 anni fa, dove furono fatte pesanti avance indesiderate da Harvey Weinstein in una suite di un hotel, nei giorni successivi venne a Roma e io, insieme al mio compagno di allora Fabrizio Lombardo, le avremmo proposto di passare la notte con noi e che poi le scelse di dormire sul divano, e che la nostra “rumorosa intimità” di quella notte, turbava il suo riposo, ed era troppo impaurita per andarsene e passare la notte in strada”.

La presa di posizione è netta: “Sono dichiarazioni false e diffamanti nei miei confronti. Sono totalmente estranea allo scandalo Weinstein. Conoscevo Harvey W, in quanto amico di Fabrizio, ma fortunatamente non sono mai stata vittima delle sue avances, né sono mai stata testimone di alcun movimento strano di ragazze presentate ad Harvay da Fabrizio”.

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
caso weinsteinscandalo weinsteinmolestie sessualimolestie alle attriciclaudia gerinifabrizio lombardozoe brock



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Relazione extraconiugale, la mia amante sa che sono single. Rischio un reato?
di Avv. Francesca Albi*
Il banco vuoto
Pierdamiano Mazza
Certificazione verde e MOG231
di Guido Sola


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.