A- A+
Roma
“Che schifo i bambini down”: 171 mi piace. Orrore su Fb, corsa per bannare la pagina

C'è chi si indigna, chi insulta, chi cerca inutilmente i creatori dell'ultima pagina horror pubblicata su Facebook: “Che schifo i bambini down”. In molti la hanno già segnalata ai gestori del social network ma dai moderatori la risposta è stata un secco no alla cancellazione. “Mi hanno scritto che la pagina rispetta le regole della community, senza parole” scrive uno dei tanti utenti che hanno bersagliato di minacce e impropri chiunque metta un “mi piace”.

Sono 171 a mettere il “pollicione in su” verso i gestori della pagina in cui si vedono anche alcune foto di bambini affetti da “trisomia 21” comunemente nota come sindrome di down o in passato “monglodismo”, un'anomalia cromosomica associata a un ritardo nella capacità cognitiva e nella crescita fisica e a un particolare insieme di caratteristiche del viso.
Sono in molti gli utenti a commentare come la vera disabilità mentale si ritrovi in verità in chi ha postato la pagina piuttosto che nei soggetti affetti dalla sindrome di down che comportà in realtà ad una disabilità molto variabile: la maggior parte rientra nella gamma di "poco" o "moderatamente disabili".

Uno dei più approvati dai “like” è il commento di Gloria: “Schifo fa chi ha creato questa pagina e coloro ai quali piace. MERDE ATOMICHE! Vi penserò ogni mattina quando tiro lo sciacquone e vi vedrò scendere nel posto dove meritate di stare: la fogna. Topi schifosi dall'anima puzzolente e una busta dell'umido al posto del cervello. Complimenti ai vostri genitori, hanno messo al mondo proprio una bella cricchetta di campioni. Dementi.”
Ma c'è anche chi esulta ad ogni nuovo like, tale Davide che commenta: “Che bello sono 167!!! Vi amo”.

facebook down 2
 
Iscriviti alla newsletter
Tags:
facebooksindrome di down



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Draghi-Schwab, vis a vis due protagonisti dell'ordine neoliberale filobancario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Violenza donne, la maratona radiofonica che dà voce alla lotta agli abusi
L'opinione di Tiziana Rocca
Super Green Pass, il trionfo del folle progetto di discriminazione
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.