A- A+
Roma
Chiude la figlia in auto e gioca alle slot. Denunciato dal gestore della sala

Lascia la figlia di 7 anni chiusa in auto mentre lei va a giocare alle slot machine, poi prima dell'arrivo dei carabinieri chiamati dal titolare della sala monta in auto e fugge.

 

Protagonista una donna romena dell'84, denunciata a piede libero per abbandono di minore. L'episodio è accaduto intorno alle 19 di lunedì 25 aprile a Villanova di Guidonia. La donna, dopo aver parcheggiato l'auto dell'anziana per cui lavora come badante, è entrata in una sala slot lasciando la figlia in auto.

Ad accorgersi della bimba, che dopo due ore piangeva disperata, il titolare della sala slot, che ha richiamato la donna e ha chiamato il 112. Prima dell'arrivo dei militari della stazione di Vicovaro, la donna è però fuggita ma nella tarda mattinata di ieri è stata rintracciata e denunciata.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
figlia in autoslot machinessala slot



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Meglio praticare sport o fare una dieta?
Anna Capuano
A Kabul di scena il male dei talebani
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Green Pass, ottenere uno Stato totalitario instaurando un regime terapeutico
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.