A- A+
Roma
Circo Massimo vietato al rock, Vasco Rossi senza parole: "La solita storia"

Circo Massimo vietato al rock. Vasco Rossi è senza parole tanto per citare una sua memorabile canzone: "Sempre la solita storia", dice in un video pubblicato su Instagram sbeffeggiando di fatto la Sovrintendenza archegologica che ha creato un terremoto politico dopo il concerto di Travis Scott.

La combriccola del Blasco

La polemica sul concerto al Circo Massimo di Travis Scott, arriva anche sui social. Dopo che l'assessore capitolino Alessandro Onorato ha difeso, con un video condiviso su Instagram, la decisione di organizzare l'evento, ribattendo alle critiche della direttrice del Parco Archeologico del Colosseo Alfonsina Russo, alcuni personaggi del mondo dello spettacolo hanno iniziato a prendere posizione a sostegno dell'assessore Onorato. Dopo Andrea Delogu ed Ema Stokholma, a ripostare l'assessore di Roma Capitale è stato il cantautore Vasco Rossi: "Sempre la stessa storia",  scrive Vasco pubblicando il video.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
alessandro onoratoblasco rossicirco massimomonumento romarocksenza parolesovrintendenzavascovasco rossi






Taxi introvabili a Roma, Nancy Brilli lasciata a piedi: l'accompagna il barman

Taxi introvabili a Roma, Nancy Brilli lasciata a piedi: l'accompagna il barman


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.