A- A+
Roma
Colf infedele rubava soldi e argenteria: “L'ho fatto per i miei quattro figli”

Rubava oggetti e denaro dalle case dove lavorava, colf romena colta in flagrante.

 

Ad accorgersi dei movimenti sospetti della donna le sue datrici di lavoro, che si sono  rivolte alla Polizia in cerca di aiuto. Gli agenti hanno così nascosto delle banconote in vari punti delle case, dove precedentemente la colf infedele aveva rubato il denaro. La donna, 44 anni, è stata fermata all'uscita del lavoro e trovata in possesso dei soldi “segnati”, colta in flagrante la colf romena ha risposto agli agenti di aver rubato per i suoi quattro figli. Successivamente ha però confessato di aver rubato un intero servizio di sottopiatti in argento, un bracciale, un anello e piccole somme di denaro. La merce rubata, potrebbe poi essere stata in parte spedita in Romania ed in parte rivenduta ad un “compro oro”.

Tags:
colf infedeleromenafurtisoldiargentocollaboratrice



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Covid, medici e scienziati: i sacerdoti del nuovo culto della scienza medica
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Dissenso verso il nuovo capitalismo terapeutico e dalle tendenze
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, la vita pubblica in mano ai medici
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.