A- A+
Roma
Commedia cult tra musica e risate: “Aggiungi un posto a tavola” al Brancaccio

Canti, balli, risate ed una storia intramontabile. Per gli 80 anni del teatro Brancaccio arriva un classico tutto italiano, “Aggiungi un posto a tavola” torna sul palco nella versione di Pietro Garinei e Sandro Giovanni.

 

Il piccolo capolavoro della commedia musicale rivive attraverso le coreografie di Gino Landi, le musiche di Armando Trovajoli e l'interpretazione di Gianluca Guidi nei panni di Don Silvestro. Un mix esplosivo che forma una versione inedita dello spettacolo, che vede anche la partecipazione di Emy Bergamo-Consolazione, Marco Simeoli, Beatrice Arnera, Piero Di Blasio, Francesca Nunzi e 'La voce di lassù' di Enzo Garinei. Le avventure del “don” più famoso del teatro tornano a Roma dal 12 ottobre al 26 novembre, prima di partire per una tournée in tutta Italia. "Ormai la mia famiglia vanta un usucapione su questo testo", scherza Guidi che, dopo l'edizione 2008/2009, torna a vestire i panni di Don Silvestro, come già suo padre Johnny Dorelli prima di lui. "Un testo sempre attuale per il suo messaggio di fratellanza - dice - E non ricordo un anno in cui non ci si augurasse un bel Diluvio Universale".

Tags:
commediacultmusicarisateaggiungi un posto a tavolateatro brancaccioroma







Tre tunisini minorenni in fuga dal carcere romano di Casal del Marmo: scatta la caccia all'uomo

Tre tunisini minorenni in fuga dal carcere romano di Casal del Marmo: scatta la caccia all'uomo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.