A- A+
Roma
Concorso truccato al San Camillo, così si diventava dirigente: indagati medici

Concorso truccato all'ospedale San Camillo-Forlanini di Roma, così diventare dirigente medico era molto più facile: indagati dalla Procura di Roma due camici bianchi, un pubblico ufficiale ed una dottoressa, per rivelazione del segreto d'ufficio. Gli argomenti d'esame anticipati dal membro della commissione alla donna per favorirne un piazzamento in graduatoria e garantirne l'assunzione a tempo indeterminato.

 

Dopo anni di indagini, la Procura di Roma ha emesso un avviso di conclusione delle indagini preliminari, notificato lunedì dai carabinieri del Ros, nei confronti dei due medici romani.

Secondo l'autorità giudiziaria, "con più azioni esecutive del medesimo disegno criminoso, anche in tempi diversi, il dottor P.P.L. quale pubblico ufficiale, in quanto membro della commissione di concorso dell'azienda ospedaliera San Camillo Forlanini per la selezione di un dirigente medico per il settore ostetricia e ginecologia, per procurare un indebito profitto patrimoniale alla dottoressa B.F. (inserimento utile in graduatoria alla quarta posizione per essere assunta quale dirigente medico con mansioni ed emolumenti superiori), si avvaleva illegittimamente di notizie di ufficio (argomenti delle prove di esami, posizioni in graduatoria prima della sua redazione ed approvazione) le quali dovevano rimanere segrete e le rivelava a B.F.".

Le prove da cui scaturiscono le contestazioni nei confronti dei due medici sono incidentalmente emerse, a febbraio 2017, durante un’attività di indagine della Direzione Distrettuale Antimafia di Roma riguardante altre ipotesi di reato, nel cui contesto era sottoposto ad intercettazione uno dei due medici destinatari della notifica. Le notizie riservate che si ritiene siano state rivelate riguardavano il "concorso pubblico per titoli ed esami, per la copertura a tempo indeterminato presso l’Azienda Ospedaliera San Camillo – Forlanini di un posto di dirigente medico nella disciplina di ostetricia e ginecologia (da destinare al settore del day hospital e day surgery per l’applicazione della L. 194/1978)", il cui bando fu pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 27 novembre del 2015.

L’esito finale del concorso, il contenuto delle prove d’esame e collocazione in graduatoria della candidata che aveva beneficiato della rivelazione delle notizie riservate, ha poi confermato quanto emerso dalle intercettazioni.

Loading...
Commenti
    Tags:
    concorso pubblicoconcorso san camillosan camillo forlaninisan camilloospedale san camilloconcorsi truccatimedici indagatidirigente medicointercettazioniprocura di romasanitàsanità lazio
    Loading...




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Coronavirus, la verità sul crash Inps: 300 tecnici pagati come giardinieri

    Coronavirus, la verità sul crash Inps: 300 tecnici pagati come giardinieri

    i più visti
    i blog di affari
    COVID-19. Azioni del consigliere Municipio 1 Berni Ferretti per salvare Milano
    Lo speciale Tg1 si lecca le ferite, ascolti in picchiata! La clamorosa voce..
    Di Francesco Fredella
    AIME Associazione Imprenditori Europei ancora in campo con nuovi servizi
    Paolo Brambilla - Trendiest

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.