A- A+
Roma
Coppie scoppiate. Divorzi e separazioni: Roma città dei cuori spezzati

Coppie scoppiate, boom di divorzi e separazioni: tra i due litiganti "gode" solo l'avvocato. Altro che città dell'amore, Roma diventa la capitale dei cuori spezzati.

 

Amarsi a Roma è sempre più difficile, parola di avvocati. Solo nel distretto della Corte d'Appello di Roma sono ogni anno quasi 10mila le nuovi separazioni, alle quali fanno eco gli oltre 7mila nuovi casi di divorzio. Insomma, amarsi è complicato ma lasciarsi in modo indolore è praticamente impossibile. Le controversie tra ex cogniugi risultano infatti spesso e volentiere sanguinose sia dal punto di vista economico che da quello degli affetti, con i figli minori spesso coinvolti nella "guerra".

In questo contesto di crescente litigiosità in amore, ecco quindi che inserisce il ruolo del mediatore familiare. Il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati Roma ha infatti annunciato in via speriamentale il nuovo sportello dedicato presso il Tribunale di Roma, dove, a partire da lunedì 3 giugno, sarà possibile ottenere assistenza gratuita rivolgendosi al punto informativo ogni lunedì, mercoledì e venerdì, dalle 10 alle 13. Con l’obiettivo a settembre di trasformarsi in una vera e propria “stanza della mediazione”, a disposizione di tutti i cittadini. Il progetto, in cooperazione e sinergia interistituzionale, prevede che ai Mediatori Familiari siano affiancati anche psicologi e psichiatri altamente qualificati.

 

Spiega il Consigliere Anastasio, uno dei curatori del progetto, che “la mediazione familiare consiste in un percorso strutturato che sostiene e facilita la riorganizzazione delle relazioni familiari, in particolare la condivisione della responsabilità genitoriale, è finalizzato alla tutela dei figli e può essere richiesto e attivato in tutte le situazioni di conflittualità in fase separativa, divorzile anche all’interno della procedura di negoziazione assistita o al termine di una unione di fatto”.

Commenta il Presidente del Coa Roma, Antonino Galletti: “Abbiamo più volte spiegato che il nostro obiettivo è quello di rendere l’Ordine degli Avvocati di Roma una casa che sia aperta a tutti i colleghi fornendo strumenti e informazioni. Ma la speranza è anche quella di riuscire ad aprire l’Istituzione alla società civile, offrendo a questa servizi utili e cancellando l’immagine della torre d’avorio in cui i rappresentanti dell’Avvocatura vivono rinchiusi e avulsi dalla realtà che li circonda. Non è così e così non deve essere. Ci piace pensare che lo sportello della Mediazione familiare sia un altro passo in questa direzione”.

 

Commenti
    Tags:
    coppiedivorzioseparazionesingleavvocaticuoreamoremediazioneordine degli avvocati di romalite coppiamediatori familiari


    Loading...




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Coronavirus, Nerola ex zona rossa presenta il bracciale per il distanziamento

    Coronavirus, Nerola ex zona rossa presenta il bracciale per il distanziamento

    i più visti
    i blog di affari
    Giustizia penale, dalla Lega una proposta utile, ma la sinistra non la leggerà
    di Annamaria Bernardini De Pace
    Lockdown, meno 630mila fumatori di bionde. Aumentano l'e-cig 218mila.
    di Mariella Colonna
    Ascolti tv, La casa nel bosco di Antonella Clerici diventa un format
    Francesco Fredella

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.