A- A+
Roma
Coronavirus, Leonardo da Vinci sfrattato da Mantova: la serie tv a Sermoneta

Il Coronavirus blocca le riprese della serie tv Rai e Netflix su Leonardo da Vinci a Mantova: la produzione dirottata a Sermoneta, in provincia di Latina, tra la fortezza militare ed il Giardino di Ninfa.

 

Assistiti da Paolina Rinaldi della Fondazione Roffredo Caetani, Rino Piccolo della Fondazione Film Commission di Latina e la massima disponibilità del Sindaco di Sermoneta Giuseppina Giovannoli, la produzione della serie ha visitato la provincia di Latina per valutare la possibilità di sostituire le date di registrazione previste nel mantovano. In più di un’occasione lo staff creativo ha esaminato la fortezza militare del tredicesimo secolo che sovrasta la città di Sermoneta; tra i saloni, gli appartamenti, il cortile, le carceri e le stalle; oltre al Giardino di Ninfa parco da fiaba, tra laghetti, fontane, fiori e piante esotiche noto in tutto il mondo.

Dapprima in compagnia del regista inglese Daniel Parcival (noto per le serie TV “Sherlock”, “The Golden hour”, “La bibbia”), impressionato dall’ottimo stato di conservazione dei nostri siti e dalla bellezza delle atmosfere, e poi con il poliedrico e talentuoso regista nostrano Alexis Sweet Cahill (noto per le serie TV “Il capo dei capi”, “R.I.S. Delitti imperfetti”, “Don Matteo”, “L’isola di Pietro”) già familiare con le locations pontine utilizzate per i suoi episodi del “Tredicesimo apostolo”.

La produzione, attualmente impegnata nelle riprese agli studi di Formello, nasce da una alleanza tra i massimi broadcaster europei RAI, LUX, FRANCE TV, ZDF, SONY ed avrebbe dovuto proseguire i lavori tra Mantova e Sabbioneta. Saranno quindi il Castello Caetani ed il Giardino di Ninfa ad essere scelte come nuove locations? “Si spera di si – spia Latina Film Commission in un comunicato –, anche perché si tratta di una mastodontica produzione divisa in 8 puntate, tra le più importanti di quest’anno, che ingaggia centinaia e centinaia operatori del settore tra tecnici e comparse, ed avrà bisogno di centinaia di sistemazioni alberghiere con altrettanti numeri per la ristorazione”.

La fiction dedicata ad una delle figure più importanti ed affascinanti del rinascimento presenta nel cast l’attore irlandese Aidan Turner, Giancarlo Giannini e Matilda De Angelis. La messa in onda, su RAI 1 in Italia e su Netflix nel resto del mondo in prima serata, è prevista per la fine del 2020 e coinciderebbe con l’anniversario della morte del genio di Anchiano. La produzione promette che in questa serie la figura di Leonardo sarà ritratta in una versione completamente inedita.

Commenti
    Tags:
    coronavirusserie tv leonardo da vincimantovaleonardoleonardo da vinciserie tvrainetflixsermoneta



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Draghi auspica stabilità. E lancia il patto sociale per la crescita duratura
    "Il fronte giustizialista ha creato problemi alle istituzioni"
    Nasce a Roma il primo fund raising pubblico-privato


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.