A- A+
Roma
Coronavirus, nessuno sa quanto costano le mascherine. Arcuri: “Non so niente”
Domenico Arcuri

di Fabio Carosi

Coronavirus, dopo i contagi, i morti e il dramma dei tamponi richiesti e non fatti, ora si apre il giallo delle mascherine di protezione. Lo Stato non sa quanto le paga e la confessione arriva dal Commissario straordinario per l'emergenza Covid-19, Domenico Arcuri.

 

Il quesito posto da affaritaliani.it durante l'incontro con la stampa per spiegare nel dettaglio quantità, qualità e tempi delle forniture è rimasto sospeso: il Commissario straordinario per l'emergenza, Domenico Arcuri non sa quanto effettivamente lo Stato stai pagando i presidi di protezione che ormai vengono acquistati in tutto il pianeta. E aggiunge Arcuri, “non solo non lo so ma non capisco neanche perché dovrei saperlo”.

Eppure lo Stato attraverso la Consip ha bandito una gara gigantesca del valore di oltre 135 milioni di euro, divisa in 9 lotti, alcuni dei quali già aggiudicati e molti in via di aggiudicazione. Sul costo di ogni singola unità di prodotto (le mascherine ffp2/3) per materiali il cui fabbisogno è stimato i milioni di pezzi è in realtà determinante e lo riconosce la stessa Consip che ha bandito la gara al ribasso. Insomma, il Governo Italiano punta ad acquistare milioni di mascherine per i prossimi mesi, ma il Commissario straordinario non conosce il prezzo d'acquisto.

Ben sa invece gli affetti degli acquisiti fai da te operati dalle singole Regioni nel primo periodo di emergenza mascherine. Ed è lo stesso Arcuri che critica l'autonomia gestionale delle Regioni: “Ci sono 20 regioni italiane, sarebbe interessante sapere cosa stanno distribuendo, chiedergli la massima trasparenza (con i dati online da ieri, ndr) - ha detto in precedenza - è anche indispensabile perché si metta in campo un rapporto corretto tra Stato e Regioni, che hanno poteri concorrenti nella gestione della sanità in Italia, come ci ricorda la Costituzione”.

Consip sulla richiesta di chiarimenti sulla gara e sul prezzo pagato per ogni lotto sceglie la via informale. Le uniche certezze sono che i prezzi hanno oscillazioni pazzesche secondo questo schema:

Mascherine chirurgiche prezzo medio € 0,4, con un minimo di € 0,1 e un massimo di € 0,5

Mascherine ffp2 prezzo medio € 2,9, con un minimo di € 1,3 e un massimo di € 4,7

Mascherine ffp3 prezzo medio € 4,5, con un minimo di € 4,5 e un massimo di € 4,5

Loading...
Commenti
    Tags:
    coronaviruscoronavirus mascherinemascherine coronavirusgoverno mascherinemascherine antivirusmascherine chirurgichemascherine ffp3mascherine ffp2domenico arcurimascherine prezzoconsipgara consip




    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Roma, Pronto Soccorso collassati: i non Covid spediti negli ospedali privati

    Roma, Pronto Soccorso collassati: i non Covid spediti negli ospedali privati

    i più visti
    i blog di affari
    Sinaptica.Crash test virtuali, reale implementazione all’interno di un’azienda
    Greta V. Galimberti - Trendiest
    Contagi giù? Merito del governo. Aumentano? Colpa nostra. La beffa del governo
    Di Diego Fusaro
    Cinema. Terra di Siena Film Festival 2020. Le interviste di Alessandra Basile
    Redazione Trendiest News

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.