A- A+
Roma
Coronavirus Roma, ufficiale l'arrivo: contagiati poliziotto e vigile del fuoco

L'arrivo a Roma del coronavirus è ufficiale. Dopo quello nella vicina Fiumicino, raffica di casi nella mattinata di lunedì: 12 contagi confermati tra città e provincia, 8 ricoverati allo Spallanzani. Tra questi c'è un poliziotto della caserma di Spinaceto, che ha infettato anche la moglie, i due figli e una cognata, e un vigile del fuoco in servizio nella caserma di Capannelle.

E in serata un nuovo aggiornamento: "Una donna di Fiuggi (FR) è risultata positiva al COVID-19 è ricoverata all'Istituto Spallanzani in discrete condizioni e stabile. La donna era stata dal 16 al 23 di febbraio nelle zone del nord Italia in Lombardia e Veneto. Rientrata il 24 febbraio è diventata sintomatica il 25 febbraio. Sono stati eseguiti i test sul nucleo familiare i cui esiti saranno resi noti appena disponibili. La Asl di Frosinone, in costante collegamento con la task-force regionale ha già predisposto l'indagine epidemiologica sui contatti stretti da sottoporre a sorveglianza domiciliare. Una donna di Cremona è risultata positiva al COVID-19 ed è stata ricoverata in isolamento presso l'istituto Spallanzani. La signora si trovava in visita ai parenti e si è recata presso il pronto soccorso di Formia da dove poi è stata trasferita allo Spallanzani. È in corso l'indagine epidemiologica per individuare i contatti stretti della donna e il personale sanitario è stato posto in vigilanza domiciliare".

Il poliziotto, 50 anni, era in malattia dal 25 febbraio e qualche giorno prima aveva ricevuto la visita di un amico proveniente dalla Lombardia. Accusati i primi sintomi si è rivolto ai superiori che hanno avviato gli accertamenti. Il tampone non ha lasciato dubbi e l'agente è ricoverato da domenica allo Spallanzani. La Questura di Roma ha dato il via alle procedure di sanificazione dei locali del Commissariato e alla profilassi per tutti gli altri colleghi che potrebbero aver avuto contatti con l'uomo.

Non sono scampati al contagio 4 familiari dell'agente di Polizia, ovvero la moglie, i due figli e una cognata. Tutti sono stati sottoposti a sorveglianza sanitaria domiciliare da parte della Asl competente. A seguito di ciò, in via precauzionale ed in attesa del completamento dell'indagine epidemiologica, sono state sospese le attività didattiche sia del Liceo Pascal di Pomezia, frequentato da uno dei figli, che le lezioni del Corso di Laurea in Informatica della Università Sapienza di Roma, canale A-L, frequentato dall'altro figlio.

Per quanto riguarda il vigile del fuoco, si tratta di un giovane allievo dell'87 Corso presso la caserma dei Vigili del Fuoco di Capannelle, proveniente da Piacenza. Il pompiere è stato inizialmente tenuto in sorveglianza sanitaria presso la caserma, slavo poi essere stato trasportato allo Spallanzani in serata. “Sono state attivate, insieme al Comando dei vigili del fuoco tutte le misure di sicurezza e di sorveglianza previste dalle attuali procedure”, fanno sapere dall'Istituto. Su altri tre allievi è stato eseguito il tampone, con i risultati che saranno resi noti martedì. Proseguono inoltre i controlli sul personale della struttura di Capannelle a cura dei medici del Corpo e della task force sanitaria dello Spallanzani. 

A tutti questi contagi, si va ad aggiungere un ulteriore caso positivo, ovvero una persona di cui non si hanno ulteriori informazioni ma, conferma lo Spallanzani, “con un link epidemiologico veneto”.

Tutti e sette i casi ricoverati preso la struttura romana “sono in condizioni cliniche che non destano preoccupazioni – prosegue il bollettino – a eccezione di un caso che presenta una polmonite interstiziale bilaterale in terapia antivirale”. Il caso in questione è quello dell'agente di Polizia. A confemralo il direttore sanitario dello Spallanzani, Francesco Vaia: “Il poliziotto ha una polmonite bilaterale, ma non è grave, è ricoverato in reparto ed è in terapia con farmaci antivirali”.

Infine aggiornamenti anche sulla donna di Fiumicino. Tutto il nucleo familiare, composto da madre, padre e figlia, è ricoverato allo Spallanzani. L'altro figlio, che si conferma negativo, è posto in sorveglianza con la zia sempre nell'ospedale romano.

"Non abbiamo focolai autoctoni a livello regionale perché i casi hanno dei link riconducibili o a zone della Lombardia o del Veneto e da oggi anche a zone dell'Emilia Romagna, esattamente Piacenza, da dove proviene il giovane vigile del fuoco in sorveglianza presso la caserma di Capannelle. Inoltre abbiamo in sorvegliata sanitaria 51 cittadini di Fiumicino contatti del nucleo famigliare ricoverato. E abbiamo anche in sorveglianza il nucleo dell'agente di polizia". Lo ha detto l'assessore alla Salute della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

Coronavirus: donna di Cremona positiva ricoverata allo Spallanzani

Nella serata la notizia di un nuovo contagio. Una donna di Cremona è "risultata positiva al Covid-19 ed è stata ricoverata allo Spallanzani di Roma. La signora si trovava in visita ai parenti e si è recata al pronto soccorso di Formia, da dove poi è stata trasferita allo Spallanzani. E' in corso l'indagine epidemiologica per individuare i contatti stretti della donna". Lo rende noto l'assessorato alla Salute della Regione Lazio sui suoi profili social.

Coronavirus: donna di Fiuggi positiva, tornava dal Nord

"Una donna di Fiuggi, provincia di Frosinone, è risultata positiva al Covid-19 ed è ricoverata all'Istituto Spallanzani in discrete condizioni e stabile. La donna era stata dal 16 al 23 di febbraio nelle zone del nord Italia in Lombardia e Veneto. Rientrata il 24 febbraio è diventata sintomatica il 25 febbraio. Sono stati eseguiti i test sul nucleo familiare i cui esiti saranno resi noti appena disponibili. La Asl di Frosinone, in costante collegamento con la task-force regionale ha già predisposto l'indagine epidemiologica sui contatti stretti da sottoporre a sorveglianza domiciliare. Si conferma che allo stato attuale tutti i casi di positività al Covid-19 nella nostra regione derivano da link epidemiologici collegati al nord Italia e si precisa che allo stato attuale non abbiamo casi di cittadini residenti a Roma". Lo dichiara l'Assessore alla Sanità e l'Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

Coronavirus: 5 agenti di Spinaceto in sorveglianza domiciliare  

"Da ieri sono in sorveglianza attiva domiciliare 5 agenti del commissariato di Spinaceto. Sono tutti asintomatici ma dovranno completare il percorso di isolamento domiciliare sotto la sorveglianza della Asl competente e in accordo con il dirigente dell'ufficio sanitario provinciale della Questura di Roma. Della situazione è costantemente informato il Questore di Roma". Lo dichiara l’assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Coronavirus: in 98 a contatto con il poliziotto al pronto soccorso di Tor Vergata

"A seguito dell'indagine epidemiologica svolta dalla direzione sanitaria dal Policlinico di Tor Vergata e dal SERESMI (Servizio regionale per l'epidemiologia, sorveglianza e controllo delle malattie infettive dello Spallanzani) sono state richiamate 98 persone che hanno avuto accesso al pronto soccorso di Tor Vergata nei giorni 26 e 27 febbraio e che sono potenzialmente venuti a contatto con l'agente di Polizia che si era recato al pronto soccorso e ora ricoverato all'Istituto Spallanzani". Lo riferisce una nota dell’Assessorato alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio. Di questi 98, 15 risultano sintomatici e andranno valutati clinicamente ed eventualmente verranno sottoposti al test per il COVID-19. Sono 6 gli operatori sanitari del pronto soccorso, un agente di Polizia e due operatori della vigilanza in servizio presso l'ospedale posti in sorveglianza sanitaria domiciliare, tutti asintomatici. Nella nota si ribadisce l'appello, in presenza di sintomi e di un link epidemiologico, di non recarsi ai pronto soccorso, ma di chiamare il numero verde 800.118.800.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    coronaviruscoronavirus romacoronavirus spallanzanicoronavirus italiacoronavirus italia contagicoronavirus italia casi confermaticoronavirus contagi romaspallanzanipoliziottovigile del fuoco



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Parte dal Webinar la difesa dei contribuenti
    SERVONO EUROPROGETTISTI, BANDI NEL DIGITALE E PER PROGETTI ECOSOSTENIBILI
    Boschiero Cinzia
    Green Pass, le manifestazioni pacifiche possono far cedere il regime sanitario
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.