A- A+
Roma
“Dammi i soldi dell'affitto”, nigeriano ferito al petto con una freccia

Nigeriano ferito con una freccia del proprietario di casa, tentato omicidio per i soldi dell'affitto.

 

Chiedeva aiuto dal balcone dell’abitazione, con un dardo conficcato nel petto. È stato trovato così dagli agenti della Polizia di Stato del commissariato Tivoli, intervenuti a seguito della segnalazione, un cittadino di origine nigeriana colpito da una freccia. L'uomo, dopo essere stato trasportato in ospedale per le cure, ha raccontato ai poliziotti che la freccia era stata scoccata da F.R., suo vicino di casa. Le indagini hanno così permesso agli agenti di ricollegare il gesto ad una controversia tra i due, legata al mancato pagamento del canone di locazione da parte dello straniero. F.R., 46enne, originario di Tivoli, è stato così arrestato per tentato omicidio e lesioni personali aggravate . Il dardo, utilizzato come arma per commettere il reato, è stato invece posto sotto sequestro.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    soldiaffittonigerianoferitofrecciativoliroma



    Casapound sfida la Polizia e il Pd: “Manganellate e lacrimogeni senza motivo”

    Casapound sfida la Polizia e il Pd: “Manganellate e lacrimogeni senza motivo”

    i più visti
    i blog di affari
    Quirinale, il dopo Mattarella: a Palazzo Chigi serve Draghi o un suo affine
    L'OPINIONE di Ernesto Vergani
    Il 25° brano dei Jalisse presentato al Festival di Sanremo 2022
    CasaebottegaJalisse
    Relazione extraconiugale, la mia amante sa che sono single. Rischio un reato?
    di Avv. Francesca Albi*


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.