A- A+
Roma
Diffamò attivisti No Tav, condannato l'ex assessore di Marino Stefano Esposito

Ex assessore ai trasporti di Marino e deputato Pd, Stefano Esposito condannato per aver diffamato quattro attivisti No Tav; La Corte di Appello di Torino condanna l'ex parlamentare a versare 5000 euro a ciascuna parte civile.

 

L’8 dicembre 2011, in un articolo pubblicato sul suo blog, Esposito, a proposito di scontri che si erano verificati in valle di Susa, parlò di "circo dei violenti e dei teppisti", indicando con nome e cognome le presunti menti che avevano "pianificato e diretto" le iniziative contro le forze dell’ordine.L'ex esponente Pd è stato così condannato ad una multa di 400 euro per diffamazione. Oltre alla multa, l’ex parlamentare dovrà versare alle 4 parti civili 5000 euro ciascuna, a titolo di risarcimento danni. In primo grado nel 2015 la condanna era stata a 600 euro.

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    diffamazioneno tavattivisticondannaassessore trasportistefano espositopdignazio marinoroma



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Meglio praticare sport o fare una dieta?
    Anna Capuano
    A Kabul di scena il male dei talebani
    L'OPINIONE di Ernesto Vergani
    Green Pass, ottenere uno Stato totalitario instaurando un regime terapeutico
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.