A- A+
Roma
Discoteca abusiva, estintori scaduti e bagni non a norma: Brancaleone chiusa

Estintori scaduti e bagni abusivi, chiusa la discoteca Brancaleone.

 

La struttura è stata sequestrata dall'Unità di Supporto della Polizia Locale al Dipartimento Politiche Abitative, che, insieme al personale dell'Arpa Lazio e dell'Asl, ha effettuato nuovi controlli dopo gli accertamenti dello scorso dicembre. Alcuni locali indebitamente occupati dall'associazione culturale “SPAZIO AUTOGESTITO BRANCALEONE” erano infatti già stati sigillati, ed ora nuove violazioni emergono anche all’interno della discoteca.

Nella struttura di Via Levana 11 sono stati infatti trovati estintori scaduti e zone non a norma, come l'uscita di sicurezza e l'area dei bagni. Intere parti della discoteca risultate abusive, realizzate senza alcun titolo autorizzativo.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
discoteca abusivabrancaleoneassociazione culturalesequestro



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Covid, Lancet smonta le tesi che stigmatizzano i non vaccinati
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Draghi-Schwab, vis a vis due protagonisti dell'ordine neoliberale filobancario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Violenza donne, la maratona radiofonica che dà voce alla lotta agli abusi
L'opinione di Tiziana Rocca


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.