A- A+
Roma
Drag queen leggono le favole ai bambini: il Mario Mieli sfida Meloni e Pillon

Drag queen che leggono le favole ai bambini, in un'iniziativa patrocinata dal VI Municipio, il circolo Mario Mieli sfida le ire di Giorgia Meloni e del senatore Simone Pillon: “L'evento è solo rinviato causa Coronavirus, ma si farà”. 

Scrive il Mario Mieli in un comunicato: “Ieri il Senatore Pillon e la deputata Giorgia Meloni hanno inveito contro l’encomiabile iniziativa patrocinata dal VII municipio di Roma: la lettura di fiabe e racconti da parte di due Drag queen. L’evento, inizialmente programmato per  questa mattina, è stato rimandato per la questione Coronavirus e la conseguente decisione del MIUR di sospendere le uscite didattiche”. 

Aggiunge Sebastiano Secci, Presidente del Circolo Mario Mieli:“Nonostante le molteplici riletture delle dichiarazioni di ieri, continua a sfuggirci la stretta correlazione dell’evento con l’emergenza coronavirus sottolineata dal senatore Pillon, ad ogni modo però vogliamo rassicurarlo, l’evento è solo rimandato ma si farà.  Le parole lette ieri, piuttosto, ci dimostrano l’assoluta necessità di  molteplici eventi come questo: noi del Mieli, del resto, abbiamo iniziato ad organizzarli diverso tempo fa, proprio con Cristina Prenestina e, dato il successo, continueremo a farlo. Siamo certi, infatti, che aiutino le nuove generazioni a superare stereotipi e pregiudizi di genere e contribuiscano a lottare contro il bullismo omolesbobitransfobico”.

Infine, ”Siamo sicuri che se anche il senatore Pillon volesse parteciparvi avrebbe l’occasione di imparare il corretto utilizzo degli asterischi e la differenza fra travestite e dragqueen: seppur adoriamo entrambe, rappresentano realtà completamente diverse. Invitiamo le bravissime Cristina Prenestina e Paola Penelope ad offrire favole di recupero al senatore Pillon” e conclude “Alla Deputata Meloni vogliamo invece chiarire che siamo noi ad ribadire con convinzione ‘GIÙ LE MANI VOI DAI NOSTRI FIGLI E DALLE NOSTRE FIGLIE’. Continueremo a ribadirlo ogni volta che a quegli stessi bambini si neghi la tutela di entrambi i genitori e si preferisca piuttosto raccontare leggende metropolitane come quella del ‘Gender’ o del genitore 1 e genitore 2. Sono questi i racconti pericolosi e non quelli raccontati dalle nostre favolose dragqueen”.

Loading...
Commenti
    Tags:
    drag queendrag quenn favoledrag quen bambinimario mieligiorgia melonisimone pillonsenatore pillon
    Loading...




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Coronavirus Lazio, tamponi solo a 1 su 181. Poi l'annuncio: “Test per tutti”

    Coronavirus Lazio, tamponi solo a 1 su 181. Poi l'annuncio: “Test per tutti”

    i più visti
    i blog di affari
    I medici? Da eroi a capri espiatori. Ora pure le minacce di cause legali
    di Giusi Urgesi
    Ascolti La7, Cairo va al “Massimo”. E già si parla di rinnovo per Giletti
    Di Francesco Fredella
    COVID-19. La burocrazia può fermare la produzione di mascherine sanitarie?
    Paolo Brambilla - Trendiest

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.