A- A+
Roma
Droga della pazzia a Roma: tagliata con l'eroina provoca attacchi di violenza

Un nuovo stupefacente è arrivata sul mercato nero di Roma: la chiamano droga della pazzia perché chi l'assume “impazzisce”, diventando violento ed autolesionista.

 

L'hanno trovata i Carabinieri della Stazione Roma Prenestina durante dei controlli di rito contro gli spacciatori della zona. Si chiama Ya-Ba e viene tagliata con gli scarti di eroina.
Uno spacciatore originario del Bangladesh e senza fissa dimora è stato arrestato perché colto in flagrante mentre cercava di venderla di notte in via Labico, nei pressi di Villa Gordiani. L'uomo aveva con sé 176 pasticche della pericolosa metanfetamina e di 325 euro in contanti,provento dello spaccio.
La droga è stata sequestrata mentre il pusher è stato trattenuto in caserma in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo.

 

Tags:
droga della pazziadrogastupefacentispacciopushervilla gordianiromaeroinametanfetaminaya-basequestropasticche



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati
Green pass obbligatorio, nuovo mezzo di schedatura totalitaria dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.