A- A+
Roma
Elezioni europee, capolavoro dell'ovvio del Pd Tarquinio: “La pace è meglio”

Una vela, il classico camion col faccione che gira per Roma e una campagna “capolavoro”: “La pace è meglio”. E poi il faccione elettorale di Marco Tarquini, ex direttore del quotidiano cattolico Avvenire fondato da Paolo VI. E giù i commenti popolari.

E lo slogan elettorale scelto dal giornalista, scatena la fantasia romanesca e un po' triviale: mentre la “Vela” transitava nel quartiere Prati, è stato un fiorire di commenti dai bar della zona, metà soprattutto di giudici e avvocati.

Da "bella scoperta" a Marco Giallini

Qualcuno ha suggerito di aggiungere, “Bella scoperta”, altri hanno arricchito il caos del traffico con il classico “ma và”, per finire con una citazione storica per capire se “l'articolo della Repubblica romanesca” citato da Marco Giallini possa essere applicato e decidere se la frase “La pace è meglio” che sottintende “la guerra è peggio”, sia ascrivibile alla colonna del “me cojoni” o a quella del “stì cazzi”. Anche se, il primo a codificare la reazione emotiva romana di fronte a qualsiasi evento, è stato Enzo Castellari nel 2008, il regista e sceneggiatore romano che, in una celebre intervista, spiegava come “partoriva” i titoli dei suoi film, come ad esempio: ”Vado, l'ammazzo e torno”.

"Sia maledetto chi pensa male"

Senza alcuna volontà di offendere Marco Tarquinio e la sua decisione di puntare all'opposto del Pd, la scelta elettorale sembra ispirata all'Ordine della Giarrettiera che nelle pietre degli appartamenti di Stato a Windsor, vede scolpita la celebre frase “Maledetto chi pensa male”.







Guidonia, fiamme e fumo nero a ridosso delle case: via al piano d'emergenza

Guidonia, fiamme e fumo nero a ridosso delle case: via al piano d'emergenza


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.