A- A+
Roma
Elezioni Roma 2021: Amedeo Ciaccheri: “15 esperti per curare la città malata”

di Fabio Carosi

Elezioni Roma 2021: la sinistra romana cala l'asso. Sarà Amedeo Ciaccheri, 31 anni, presidente del Municipio Roma VIII a presentare la prossima settimana il primo cantiere elettorale, un comitato scientifico composto da 15 esperti, tra docenti e manager, che faranno un'analisi delle criticità di Roma e metteranno nero su bianco la “cura”.

“Liberiamo Roma è il nostro slogan – spiega ad affaritaliani.it Amedeo Ciaccheri­ - ma dovremmo dire Ricostruiamo Roma, perché la situazione in cui versa la nostra città è davvero drammatica”.

E questo è il programma, ma secondo lei la prima cosa dovrebbe fare il prossimo sindaco come primo atto?

“Un'altra consiliatura così la città non la regge, perciò bisogna cambiare rotta: chi arriverà dovrà mettersi pancia a terra e ricominciare quartiere per quartiere a conoscere, capire studiare e soprattutto ricostruire il rapporto di fiducia la l'amministrazione e i cittadini. Ad oggi il sindaco è più presente sui social che sulla città”.

Senta Ciaccheri, il suo è un nome ricorrente come candidato, poi lei ci aggiunge un Comitato Scientifico per quello che diventerà probabilmente un programma... Non è che ha aperto la sua campagna elettorale?

“Giornali e amici hanno più volte fatto il mio nome. Spero che sia un apprezzamento per il mio lavoro. L'VIII Municipio non è un'isola felice ma qui siamo partiti dai bisogni dei cittadini e abbiamo raggiunto dei risultati. Dunque questa mia esperienza ora la metto a disposizione, voglio costruire il progetto per ricucire questa città”.

Dunque si candida ufficialmente?

“Sì mi candido ufficialmente a lavorare per Roma. Anzi, già stiamo lavorando per ricostruire un progetto. Su questo lavoro voglio coinvolgere tutti i presidenti di Municipio perché la soluzione per Roma non è solo politica: è soprattutto civica”.

Facciamo così: le non si candida ufficialmente ma prepara il programma per Roma e chiede a chi amministra di contribuire. Poi deciderà se candidarsi. Le piace come formula? Aggiungerei anche: visto che il Pd ha già espresso con Marino un sindaco, è ora che la sinistra romana che amministra giochi la sua carta. Giusto?

“La prima parte è un percorso corretto; la seconda è una strada ipotizzabile. Ma voi giornalisti siete sempre alla ricerca di nomi, noi che amministriamo invece cerchiamo prima soluzioni ai problemi, poi le persone giuste per lavorare”.

Prova del nove per chi studia da sindaco. Parliamo di rifiuti: termovalorizzatore sì o no e discarica si o no. E se si dove?

“Il dibattito sul termovalorizzatore è un bluff perché sposta il problema come minimo di due anni. Roma ha bisogno di una soluzione a breve termine. Anzi, immediata. Intanto bisogna invertire il trend della raccolta differenziata, ridurre il porta a porta spinto nei quartieri a bassa densità e dove le distanze diventano un costo insostenibile. Quindi assumere all'Ama, riorganizzare l'intera raccolta e trovare infine un sito per lo stoccaggio temporaneo nell'area metropolitana di Roma facendo un patto con i cittadini. Su Monte Carnevale la Raggi ha sbagliato perché la valle Galeria ha già dato. C'è un documento sui siti? Bene, allora usiamolo. Ma no a soluzioni come Valle Galeria e Falcognana”.

Calenda potrebbe essere un avversario nella corsa?

“Se corsa sarà bisognerebbe chiederlo a lui. Mi pare che smentisca ogni giorno. Però prima il programma poi i nomi”.

La nuova destra romana di Meloni e Salvini le fa paura?

“Hanno una grande spinta di consenso internazionale ma un grande deficit di persone per amministrare. Mi fa paura il ritorno di quello che Roma ha già visto”.

Loading...
Commenti
    Tags:
    elezioni 2021roma 2021comunali romacomune romaamedeo ciaccheririfiuti romacarlo calendacalenda sindacomunicipio roma viiitermovalorizzatore romaamasindaco roma
    Loading...




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Coronavirus, la verità sul crash Inps: 300 tecnici pagati come giardinieri

    Coronavirus, la verità sul crash Inps: 300 tecnici pagati come giardinieri

    i più visti
    i blog di affari
    Facciamo il punto sull’economia con Pier Paolo Baretta e Alessia Potecchi
    Paolo Brambilla - Trendiest
    Coronavirus, l'anima del politico, tra la regione cristiana e quella del picco
    Di Diego Fusaro
    COVID-19. Azioni del consigliere Municipio 1 Berni Ferretti per salvare Milano

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.