A- A+
Roma
Elezioni Roma: “Via le occupazione abusive”. L'anti Raggi si prepara alle urne

Elezioni Roma 2021, parte la caccia ai consensi. Mentre Calenda annuncia un tour per i municipi che durerà due mesi, dal quartiere Appio-San Giovanni l'anti Raggi Monica Lozzi si prepara alle urne puntando tutto sugli sgomberi dei locali occupati abusivamente dalle forze di estrema destra ed invadendo il campo del sindaco ex alleato, ora nemico giurato.

In una lettera inviata il 18 settembre scorso alla Prefettura di Roma, alla Raggi e agli enti Inail, Inps ed Ater, Lozzi chiedeva l'immediato sgombero di tutte quelle occupazioni “che rivestono connotati politici estremisti” e che “hanno serie ripercussioni sulla cittadinanza in tema di sicurezza ed ordine pubblico” nell'area del Municipio VII della quale è presidente. La candidata sindaco con la lista “Revoluzione Civica”, dopo un flirt con Italexit di un altro ex M5S, Gianluca Paragone, ha quindi stilato una lista puntuale di edifici, locali e appartamenti occupati da diverse formazioni neofasciste che dovevano essere sgomberate.

lozzi raggi
 

La mossa della Lozzi pare quindi chiara: dopo aver più volte rivendicato la paternità dello sgombero e dell'abbattimento delle villette dei Casamonica al Quadraro, ora cerca di contendere alla nemica un altro caposaldo della comunicazione M5S, ovvero l'antifascismo e nello sgombero delle occupazione fasciste. Lozzi lo fa puntando al supporto del tavolo interistituzionale antifascista del VII Municipio con Anpi, Cgil ed altre associazioni E sono stato proprio le segnalazioni di quel tavolo che hanno inspirato la lettera di Lozzi.

Da Casopund a Forza Nuova: gli sgomberi in vista

I primi risultati si sono visti lunedì, con lo sgombero della sede di via Amulio 47 degli ultras Lazio Irriducibili, locali di proprietà dell'Inail. Gli altro sgomberi richiesti nella lista sono quelli di via Taranto 57, via Evandro, via Assisi 140, via Acca Larentia e via Marco Dino Rossi 37/a.

In via Taranto 57, nel bel mezzo di San Giovanni, una saracinesca occupata dai militanti di Forza Nuova che avevano anche aperto un pub, attività immediatamente fatta chiudere dal minisindaco Lozzi. Nell’edificio Inps di via Assisi 140, invece, ci sono i militanti di “Sempre Domani”, formazione collegata a Casapound. Poi c'è la storica sede dell'Msi, il Movimento Sociale Italiano, di via Acca Larentia dove nel 1978 furono uccisi due giovanissimi militanti. Infine, in via Marco Dino Rossi, in un edificio di proprietà del Comune di Roma, c'è la sede di Avanguardia nazionale.

lettera Lozzi sgomberi
 

Loading...
Commenti
    Tags:
    elezioni romaelezioni roma 2021comunali romacomunali roma 2021monica lozzivirginia raggicomune romamunicipio viisgomberi romasgombero irriducibilisgombero forza nuovasgombero casapoundcasapoundforza nuovamsirevoluzione civica


    Loading...




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Trema Monica Bellucci: la bellezza dell'abruzzese Annalinda Barini per un anno

    Trema Monica Bellucci: la bellezza dell'abruzzese Annalinda Barini per un anno

    i più visti
    i blog di affari
    Crisi di governo, l’horror show del trasformismo politico mortifica l'Italia
    Di Tiziana Rocca
    Se la sinistra lotta contro Gramsci, è doveroso lottare contro la sinistra
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Ascolti tv, Pupa e secchione: trionfo e scivoloni
    Francesco Fredella

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.