A- A+
Roma
Esercito da 500mila fedeli per San Pio e San Leopoldo

È di 500mila persone la stima di coloro che hanno partecipato agli eventi che si sono svolti presso le basiliche di San Lorenzo fuori le mura, San Salvatore in Lauro e San Pietro per Padre Pio e San Leopoldo. Dall’arrivo a Roma delle spoglie dei santi, le Forze dell’Ordine hanno garantito la sicurezza ad una fila, mai interrotta, di persone che, con grande pazienza e collaborazione, si sono sottoposte ai controlli per l’accesso alle aree di culto.
I capillari servizi disposti con ordinanza del Questore D’Angelo hanno visto l’impiego, in media, di 500 uomini di Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e del Corpo Forestale dello Stato, a cui si sono aggiunti i servizi assicurati dalla Polizia Locale di Roma Capitale. Un servizio spesso faticoso e protrattosi spesso oltre l’orario di servizio ma che, come raccontano molti poliziotti, è stato ripagato da espressioni d’affetto dei fedeli che, di fronte a piccoli gesti di assistenza da parte del personale, ha voluto ringraziare con l’umile espressione "Dio vi benedica".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
padre piosan leopoldosan pietropapa francescogiubileovativanosantipietralcinapoliziasicurezzafedeli



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Trieste, repressa la protesta pacifica: l'immagine del golpe globale
Attenzione: Fisco sospeso solo a metà
LIBRI/ Il Grand Tour di Stefano Veraldi, dermatologo vagabondo
Di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.