A- A+
Roma
Europei nuoto 2022 a Roma: incubo vela Calatrava, servono 200 milioni

Europei Nuoto 2022: la giunta di Virginia Raggi approva una memoria in cui conferma l'interesse ad ospitare l'evento nonostante il rifiuto per le Olimpiadi 2020

Per evitare che finisca come l'occasione perduta delle Olimpiadi 2020, la Giunta Raggi muove i primi timidi passi. Ma sul progetto pesa l'incognita dello scheletro di Calatrava che necessita di 200 milioni di euro per diventare una piscina.

Così la giunta di Virginia Raggi ha approvato una memoria in cui "manifesta l'interesse per presentare la sua candidatura" per ospitare gli Europei di Nuoto del 2022. Nel testo la giunta M5s da mandato agli uffici comunali di avviare le "azioni necessarie" previe le "necessarie e opportune verifiche di fattibilità" e "riservandosi di valutare in una fase successiva eventuali e futuri impegni di carattere economico".

Nel 2009 Roma ha ospitato i Mondiali di Nuoto, le strutture dunque sono in larga parte già esistenti tra Foro Italico e Polo Natatorio di Ostia. La rassegna continentale ne intenzioni del Comune potrebbe essere l'occasione di ottenere i fondi per recuperare la piscina di Valco San Paolo, costruita per la competizione iridata ma mai entrata in funzione per problemi strutturali.

Diverso invece sarebbe il discorso per la Vela di Tor Vergata, la cui costruzione è iniziata nel 2007 in vista dei Mondiali ma non è mai stata terminata, perché richiederebbe oltre 200 milioni di euro per essere completata.

Commenti
    Tags:
    europei nuoto 2022nuoto 2022comune romaroma 2020olimpiadi romavirgnia raggigiunta raggivela calatravator vergata



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Lilli Gruber: ‘’I giornalisti di oggi si credono degli eroi"
    Mariagloria Fontana
    Morisi, la Bestia e la gogna. "È la stampa bellezza..." ma coi social peggio
    L'opinione di Maurizio De Caro
    Green Pass, Schilirò sarà ricordata nella lista di donne e uomini liberi
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.