A- A+
Roma
Fase 2, giustizia ancora in lockdown. Avvocati in rivolta: codici riconsegnati

Fase 2, la giustizia è ancora in lockdown. Il grido di dolore dell'Avvocatura si alza direttamente da davanti i palazzi di giustizia: gli avvocati riconsegnano i codici, vista l'impossibilità di svolgere il proprio lavoro e di difendere i diritti dei cittadini italiani.

 

“Venerdì il grido di dolore della Avvocatura italiana si leverà alto davanti a tutti i tribunali. Alle 12 davanti ai palazzi di giustizia di tutta Italia, e a Roma in piazza Cavour, davanti alla Corte di Cassazione, gli avvocati riconsegneranno i codici, per dire che la giustizia è ancora sospesa e con essa i diritti dei cittadini”, dice Antonino Galletti, Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Roma, a commento del flash mob organizzato dai legali italiani.

“Come Istituzione forense, abbiamo voluto sostenere le ragioni della protesta - prosegue Galletti - ed è per questo che invito tutti i colleghi a partecipare per far sentire la propria voce. Riparte il campionato di calcio, ma la giustizia resta al palo”.

Nelle settimane scorse l'Ordine forense più grande d'Italia ha sostenuto la protesta delle Camere Penali nella riconsegna delle toghe e prima ancora, con un video diventato virale, ha denunciato la giungla di linee guida e provvedimenti organizzativi assunti nel solo circondario di Roma, ben 8 chili di carta. “In questo momento di grande confusione, in cui il rumore di sottofondo riguarda i blocchi di potere in seno alla magistratura, è importante muoversi compatti per ricordare alla politica che la Giustizia serve a garantire i diritti dei cittadini e non solo le carriere dei pm”, conclude Galletti.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    fase 2giustiziaavvocatiavvocati romaordine avvocati romaprotesta avvocatiantonino galletti



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    ETICA E GIORNALISMO, AIUTI EUROPEI PER REGIONI E CULTURA
    Boschiero Cinzia
    "Fermate il decreto": anche PIN scrive al Presidente della Repubblica
    Super Green Pass, arriva il giorno della discriminazione sotto forma di legge
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.