A- A+
Roma
Fase 2, torna la movida folle a Ponte Milvio: rissa all'ora dell'aperitivo

Fase 2, torna la movida folle a Ponte Milvio, uno dei quartieri più frequentato dai ragazzi a Roma: assembramenti in strada fuori ai locali dall'ora dell'aperitivo fino a tarda sera, con l'alcol che ritorna protagonista a tal punto da far esplodere risse tra i giovani, nonostante guanti e mascherine.

 

Il problema del ritorno della movida ha fatto immediatamente scatenare l'ira dei residenti della zona. “Qualche giorno fa nel quadrilatero delle movida di Ponte Milvio, a via Riano, è successo molto peggio che un assembramento su strada. Davanti a un locale molto frequentato da giovani bevute, schiamazzi e anche una rissa. Tutto andato in scena dall'ora dell'aperitivo fin a ben oltre la mezzanotte del 18 maggio, primo giorno di apertura. Alla fine sono dovute intervenire le forze dell'ordine”, ha denunciato all'Adnkronos Paolo Salonia, portavoce del comitato Abitare Ponte Milvio. “Ci sono locali in zona, come questo bar, di dimensioni ridicole, circa 3 metri quadri, ed è ovvio che poi tutto si svolge sulla strada. La normativa ci dice che il gestore del locale è responsabile di quanto accade antistante al suo locale, soprattutto quando non ha lo spazio sufficiente a contenere tutti gli avventori", spiega ancora Salonia che non nasconde la "preoccupazione dei residenti" con l'avvicinarsi del weekend.

“Se non era tollerabile 'prima', figuriamoci ora ancora in emergenza sanitaria. Servono maggiori controlli, spesso assenti - evidenzia il portavoce -. Sono anni che denunciamo: si continuano a dare licenze e aprono nuovi bar che non hanno nemmeno gli spazi fisici. Tutta l'area di Ponte Milvio si è trasformata così in un grosso locale a cielo aperto di somministrazione bevande senza soluzione di continuità”.

A Ponte Milvio però c'è pure chi fa rispettare le regole, evitando di far creare assembramenti davanti al proprio locale: “Naturalmente non sono tutti uguali: ci sono gestori a Ponte Milvio - continua Salonia - che si comportano in maniera rigorosa, rispettandole normative vigenti. E comprendo a pieno le difficoltà arrecate dal lockdown, ma non si possono certo giustificare gli irresponsabili che continuano a fregarsene danneggiando tutto il resto della categoria. La movida è un fatto complesso, lo sappiamo, e non mi piace che si banalizzi il discorso colpevolizzando i giovani che hanno il diritto di divertirsi. Siamo noi adulti che dobbiamo proporgli un'offerta migliore. Siano gli stessi proprietari del locali a provvedere al rispetto delle regole, altrimenti è evidente che hanno oggettive responsabilità”.

Loading...
Commenti
    Tags:
    fase 2movidalocali romafase 2 romafase 2 localiponte milviolocali ponte milviorissa


    Loading...




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Claudio Martelli sindaco di Roma, lui se la ride: "La tv influenza i sondaggi"

    Claudio Martelli sindaco di Roma, lui se la ride: "La tv influenza i sondaggi"

    i più visti
    i blog di affari
    Premio EER, digitalizzazione e diritti per donne e studenti, aiuti a imprese
    Boschiero Cinzia
    Riapre Torre Branca al Parco Sempione. Il più bel panorama di Milano
    Paolo Brambilla - Trendiest
    Genitori che litigano (e si spintonano): quali conseguenze sui figli?
    di Maria Grazia Persico

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.