A- A+
Roma
Fine dei giochi per il latitante De Witt: arrestato il re dei narcos romani

Arrestato Claudio De Witt, il re dei narcotrafficanti romani. L'uomo era latitante da circa un anno, ma domenica sera è stato arrestato dalla Polizia di Stato a Casal Bruciato, periferia della Capitale, dove si era rifugiato per evitare le manette.

De Witt era coinvolto in diverse indagini ed era latitante da quando scappo scappò dall'arresto nel corso dell'operazione “Amico Mio” nel 2017 che aveva portato alla cattura di persone accusate di traffico di droga e che vedeva proprio De Witt come capo del gruppo che spacciava tra Centocelle e San Cesareo, comune dei Castelli Romani.

Non è la prima volta che il 36enne si rende latitante per evitare un arresto. Era già avvenuto nel 2011 quando dopo essere stato condannato a 12 anni per traffico internazionale di droga. aveva organizzato un traffico di cocaina dalla Spagna all’Italia della portata di 30 chili a settimana, aveva approfittato di un ricovero presso una comunità terapeutica per evadere e far perdere le proprie tracce.

De Witt ha un passato criminale importante: coinvolto nell’indagine “Caracas” per essere non solo cugino, ma anche legato agli illeciti traffici di droga dei fratelli Romagnoli nonché legato ai noti esponenti dell'ndrangheta Gallace dai quali si riforniva di droga per introdurla all’interno della comunità nella quale era ristretto ai domiciliari.

L'“Arsenio Lupin” della Capitale è stato scovato dalla polizia domenica sera in via Diego Angeli, a Casal Bruciato, mentre stava uscendo da un palazzo per salire a bordo di un’auto Bmw con l'obiettivo di recarsi in zona Centocelle, una delle piazze di spaccio controllate da De Witt e dai suoi sodali. A bloccare l'uomo, proprio davanti al palazzo dove è avvenuto il tentato omicidio di Maurizio Mattiozzi, e ad arrestarlo al suo rientro a casa sono stati i poliziotti della sezione Antidroga.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    claudio de wittde wittdroga romaspaccio romanarcosnarcotrafficantipoliziaarrestato latitane



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Relazione extraconiugale, la mia amante sa che sono single. Rischio un reato?
    di Avv. Francesca Albi*
    Il banco vuoto
    Pierdamiano Mazza
    Certificazione verde e MOG231
    di Guido Sola


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.