A- A+
Roma
Finge 5 gravidanze e 12 aborti per non lavorare: truffa Inps da 111mila euro

Una truffa all'Inps da 111mila euro: questa l'accusa mossa a una donna di cinquant'anni, che per non lavorare avrebbe finto di aver avuto cinque figli e dodici gravidanze a rischio dal 2014 al 2019. Quella che potrebbe sembrare una situazione al limite, sarebbe però un grosso inganno: dei cinque figli, di cui pure aveva il codice fiscale, non c'è traccia.

E pure i certificati delle gravidanze a rischio sarebbero stati falsificati dalla donna, dipendente di una catena di fast food.

Documenti falsificati

A falsificare i documenti ci pensava la stessa signora – condannata in primo grado a un anno e otto mesi insieme al marito, ritenuto suo complice – che copiava la firma di una ginecologa. E così, oltre ai dodici aborti, avrebbe simulato anche la nascita dei cinque figli, tutti con il suo cognome: Benedetta, Angelica, Abramo, Letizia e Ismaele. Cinque gravidanze in cinque anni, intermezzate da dodici aborti: un fatto praticamente impossibile, che ha quindi richiamato l'attenzione dell'Ispettorato del lavoro, con le indagini affidate ai carabinieri.

Maxitruffa all'Inps

Quello che è stato scoperto, è che la donna avrebbe falsificato tutti i documenti per poter usufruire dei congedi di maternità, compresi i codici fiscali dei figli, di cui non c'è nessuna registrazione all'ospedale in cui ha dichiarato di aver partorito. In questo avrebbe goduto della complicità del marito, anch'esso condannato in primo grado a sette mesi. I loro legali hanno presentato appello, ma una cosa è certa: l'Inps ha intenzione di richiedere indietro i 111mila euro che negli anni ha pagato alla signora per le sue false gravidanze.







Ticket Metrebus a 2euro, Cotral ci ripensa: “Sono solo previsioni di bilancio"

Ticket Metrebus a 2euro, Cotral ci ripensa: “Sono solo previsioni di bilancio"


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.