A- A+
Roma
Finte ereditiere truffavano vittime con assegno a vuoto: prese madre e figlia

Finte ereditiere truffavano uomini, indotti, con l'inganno, a versare grosse cifre di denaro per sbloccare un'eredità inesistente.

 

Madre e figlia, legate non solo da un legame di sangue ma anche da una complicità truffaldina. Il modus operandi della strana coppia era collaudato: fingevano di dover ereditare una cospicua somma di denaro, nell’ordine dei 450.000 euro, poi, circuito il malcapitato di turno, intessendo una relazione sentimentale o anche solo confidenziale, li convincevano a versare loro cospicue somme di denaro per sbloccare l’eredità.

Per convincerli e rassicurarli, con l’aiuto di un avvocato e di un notaio, le due donne redigevano, a loro beneficio, una procura  generale alla riscossione ed emettevano a copertura del capitale sborsato dai malcapitati, assegni a vuoto. A spingere le vittime a denunciare le due donne al commissariato di Frascati, diretto da Irene D’Emidio, proprio la scoperta di questi assegni a vuoto che hanno provato a riscuotere, senza successo.

I poliziotti, grazie ad una minuziosa ricostruzione dell’attività illecita, facente capo alle due donne, hanno ottenuto dal Tribunale di Velletri, un’ ordinanza di custodia cautelare in carcere per la madre 44enne, riconosciuta come promotrice di una vera e propria associazione a delinquere e gli arresti domiciliari per la figlia, 26enne.O.G.R., si trova ora ristretta nel carcere di Rebibbia.

Commenti
    Tags:
    finte ereditieretruffaseduzioneuominiavvocatinotaimadrefigliaarrestateroma



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Covid, emergenza continua: un nuovo efficace metodo impiegato dal governo
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Covid, il referendum contro il green pass è una pessima strada da seguire
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    PROGETTI PER LE CITTA’ E PER LA TUTELA DELLA VISTA
    Boschiero Cinzia


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.