A- A+
Roma
Fondazione Tim, nasce Dislessia 2.0: diagnosi e screening a portata di click

Individuare gli istituti scolastici dedicati, per poi fare diagnosi e screening a distanza, tutto con un semplice click. Al fianco dei bambini dislessici nasce il portale della Fondazione Tim: Dislessia 2.0.

 

Una rivoluzionaria iniziativa digitale, nata grazie alla collaborazione con l'Associazione Italiana Dislessia, l'Istituto Superiore di Sanità, l'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù e con l’appoggio del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR). In occasione del World Dyslexia Awareness Day, il 5 ottobre, prende il via la piattaforma dedicata, primo strumento in Italia nato in risposta alle esigenze di famiglie, docenti, studenti e pediatri. Da giovedì 5 ottobre i genitori potranno collegarsi al portale www.dislessia.fondazionetim.it per individuare le oltre 4.300 “scuole amiche della dislessia”, che si avvalgono di metodologie didattiche inclusive dedicate ai bambini. Inoltre, sul portale Dislessia 2.0 sarà disponibile Smart@pp, che offre a famiglie e pediatri uno screening ultra-precoce, finalizzato ad individuare elementi di rischio per disturbi della comunicazione. La piattaforma ospiterà infine Dislessia Online, una soluzione tecnologica, sviluppata dall’Unità Operativa Complessa di Neuropsichiatria Infantile dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, in cui i bambini in età scolare, ragazzi e adulti potranno effettuare una valutazione a distanza della lettura. Oltre ad un eventuale percorso di recupero online per le difficoltà di lettura ed una sessione finale con verifica dell’apprendimento.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
timfondazionedislessiadiagnosiscreeningweb piattaformascuoleroma



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Meglio praticare sport o fare una dieta?
Anna Capuano
A Kabul di scena il male dei talebani
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Green Pass, ottenere uno Stato totalitario instaurando un regime terapeutico
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.