A- A+
Roma
Furto alla Protezione Civile, vergogna: rubate attrezzature per 10 mila euro

Vergogna alla Bufalotta, disattivano le telecamere e rubano nella sede della prima associazione su Roma di Protezione Civile, la ROE Italia. Rubate attrezzature fondamentali per le loro operazioni: 10 mila euro di danni.

 

Nella giornata di giovedì i ladri si sono introdotti nella struttura, concessa in comodato da Roma Capitale e condivisa con altre 3 associazioni di Protezione Civile, dopo aver disattivato le telecamere e hanno rubato la maggior parte delle attrezzature che permettevano all'associazione di operare: motoseghe, motopompe, gruppi antincendio, furgoni e macchine. Ripartire dopo questo furto sarà molto difficile poiché l'associazione vive delle donazioni ricevute.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    protezione civileroe italiaassociazione protezione civilevergognarapinarapina protezione civilebufalotta



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Relazione extraconiugale, la mia amante sa che sono single. Rischio un reato?
    di Avv. Francesca Albi*
    Il banco vuoto
    Pierdamiano Mazza
    Certificazione verde e MOG231
    di Guido Sola


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.