A- A+
Roma
Guai per un'attrice di “Come un gatto in Tangenziale”: sequestri per 110k euro

Sono scattati nuovi guai per l'attrice Alessandra Giudicessa, che ha recitato insieme alla gemella con Paola Cortellesi, nel film “Come un Gatto in Tangenziale” nel 2017. La Guardia di Finanza ha eseguito un provvedimento di sequestro dei beni per 110mila euro, disposto dalla Procura.

Nello specifico, le sono state sequestrate due polizze vita del valore totale di 80mila euro e due macchine acquistate tra il 2018 e il 2019, del valore totale di 35mila euro. Il provvedimento è arrivato al termine di accertamenti della Guardia di Finanza, che hanno scoperto che la donna possedeva beni di valore sproporzionato rispetto ai redditi dichiarati.

Le accuse precedenti

I nuovi accertamenti sono scattati a seguito di una denuncia lanciata contro l'attrice nel 2022, per una presunta ricettazione. Le misure di sequestro sono scattate in virtù della “pericolosità sociale” che gli inquirenti le hanno contestato per i fatti che l'hanno coinvolta negli anni scorsi. Tra il 2011 e il 2018, infatti, l'attrice ha ricevuto numerose accuse furto, falsificazione e truffa. Accuse per cui le era stata imposta la misura preventiva della sorveglianza sociale, poi revocata nel 2021. La nuova denuncia del 2022 ha fatto ripartire gli accertamenti, il che ha portato ai sequestri odierni.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
attricecome un gatto in tangenzialeeuroguaisequestri






Il cervo che fa colazione ogni giorno: Villetta Barrea non finisce mai di stupire

Il cervo che fa colazione ogni giorno: Villetta Barrea non finisce mai di stupire


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.