A- A+
Roma
Il viaggio nel cinema. “Strada facendo” verso il Trevignano FilmFest

Il viaggio è conoscenza, il viaggio è sorpresa, il viaggio è metafora per eccellenza, tanto che la settima arte ha coniato un vero e proprio genere dedicato alla scoperta dell'altrove, il road movie.

Al viaggio e al percorso fisico e interiore che porta da un luogo all'altro, è dedicata la settima edizione del Trevignano FilmFest, dal 20 al 24 settembre.

Dall’astronauta famoso, Umberto Guidoni, il primo europeo a salire a bordo della stazione spaziale internazionale, alla sindacalista Francesca Re David, segretario generale dei metalmeccanici Cgil. Dalla regista norvegese Iram Haq, con il suo bellissimo Cosa dirà la gente, a Susanna Nicchiarelli, con il già premiato Nico 1988, e a Mujah Maraini-Melehi, che ha raccontato in un documentario la storia dell’internamento di suo nonno, Fosco Maraini, con moglie e figlie, in un campo di concentramento a Tokio nel 1943.

Sarà affollata di ospiti di prestigio l'edizione che proporrà al pubblico, con il patrocinio della Camera dei Deputati, dodici film attorno al tema “Strada facendo, il cinema racconta il viaggio”. Molti gli attori, nelle due sale dello storico cinema Palma della cittadina sul lago di Bracciano che ospita la manifestazione: Luigi Diberti e Anna Ferzetti, protagonisti di Cercando Camille, che la sera di giovedì alle 21 aprirà il FilmFest. La norvegese di origine afgana, Maria Mozhdah, protagonista di Cosa dirà la gente, i giovanissimi Luca Esposito e Chiara Stella Riccio, che dialogheranno con gli studenti delle scuole medie di Trevignano dopo la proiezione del loro Tito e gli Alieni, la mattina del lunedì, da sempre dedicata ai ragazzi.

Alla rassegna parteciperanno anche altri protagonisti: Andrea Garibaldi che racconterà le sue reali esperienze di guerra in Bosnia, nella serata di Cercando Camille, la storia di fiction di un viaggio di un giornalista inviato di guerra e colpito da Alzheimer, che sua figlia riaccompagna in Bosnia nel tentativo, inutile, di fargli recuperare la memoria perduta. Junko Terao editor Asia-Pacifico di Internazionale, approfondirà con il pubblico sul drammatico film di Kim Ki-Duk Il prigioniero coreano.

Francesca Re David, domenica 23, affronterà il tema della delocalizzazione, commentando un'anteprima nazionale, il film francese Crash test Aglaé, la cui protagonista non accetta il licenziamento e preferisce seguire in India a paga ultraridotta l’azienda che lì ha spostato la produzione.

Il critico musicale Dario Salvatori, sempre domenica, commenterà il bel film di Susanna Nicchiarelli, Nico 1988, racconto di un viaggio particolare, l'ultima tournée in Europa di Christa Paeffgen, la voce dei Velvet Underground. Sempre nella giornata di domenica 23, un classico del cinema contemporaneo, l’astronauta Umberto Guidoni: Gravity, quanto mai interessante da vedere per la prima volta o rivisitare, tanto più che il suo regista, Alfonso Cuarón, ha appena vinto il Leone d’oro a Venezia.

Tiziana Dal Pra, fondatrice assieme ad altre donne del centro interculturale “Trama di terre”, racconterà agli spettatori del Festival - sabato 22, nella serata dedicata a Cosa dirà la gente - come aiuta le ragazze pakistane (e di altri paesi) che in Italia hanno forti problemi con la famiglia di origine. E’ di questi giorni la notizia che il film rappresenterà la Norvegia agli Oscar. Ed è proprio il dramma di una ragazza norvegese ma di origini pakistane al centro di Cosa dirà la gente: il padre la rispedisce per punizione in Pakistan, quando la scopre di sera con un ragazzo.

Il bellissimo documentario Visages Villages, con la regista ormai novantenne Agnés Varda, prima regista donna Oscar alla carriera, che si reca nelle parti più sperdute della Francia, assieme al fotografo JR, in un viaggio che è insieme di scoperta e di autoanalisi, sarà commentato da un antropologo dell’Università “la Sapienza”, il professor Roberto De Angelis.

Il programma completo e gli orari sul sito www.trevignanofilmfest.it

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    viaggiocinemaroad movietrevignano filmfestumberto guidonifrancesco re davidsusanna nicchiarelliandrea garibaldicorrado giustiniani



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    BANDI ERASMUSPLUS, AIUTI AI GIOVANI, ESSP PER SICUREZZA SOCIALE LAVORATORI
    Boschiero Cinzia
    Unioni civili, l'iter da seguire se si vuole divorziare
    di Avv. Francesca Albi*
    Svizzera, sì al Green Pass: il golpe globale del regime sanitario
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.