A- A+
Roma

"Avevo capito che il dissequestro del molo D portava alla sua conseguente ed immediata riapertura ma mi sbagliavo. La Asl e la procura hanno chiesto ulteriori azioni di sanizzazione della zona e noi continuiamo a stare al 60% dell'operatività. A questo punto è necessario rivedere alcune cose per evitare nelle prossime settimane problematiche legate all'afflusso di passeggeri che la scorsa domenica, ad esempio, hanno raggiunto le 129mila presenze". Lo ha detto il presidente dell'Enac Vito Riggio. Ma quali sono questi cambiamenti necessari? "Innanzitutto rivedere le fasce orarie di partenza. In alcune ore ci sono dei picchi di passeggeri notevoli mentre in altri la situazione è molto più tranquilla - ha detto Riggio - bisognerebbe riequilibrare un pò le cose in maniera tale da non trovarsi in situazioni di criticità. Ad esempio, per gli intercontinentali il picco di partenza è quello delle 6 di mattina; per quelli nazionali dell'Alitalia va dalle 7 alle 8 per poi ripresentarsi alle 10. Ecco, bisognerebbe ridistribuire meglio le partenze in queste fasce orarie". "Fino ad oggi le cancellazioni sono state relative, hanno coinvolto solo tratte con pochi passeggeri a bordo - prosegue il presidente dell'Enac - a Roma nessun passeggero è rimasto a terra". Ma le cose da cambiare per Riggio non si fermano solo agli orari dei voli.
"C'è bisogno di più poliziotti per i controlli passaporti. Quelli in dotazione sono pochi e spessissimo si creano lunghe file che certo non facilitano la fluidità delle persone all'interno dello scalo. C'è bisogno di più 'facilitatori' per l'assistenza ai passeggeri mentre per i bagagli, al momento, visto che al momento, la zona smistamento bagagli funziona".
"Il principio di precauzione per il quale ancora il molo D non è stato riaperto è estremamente elastico - conclude Riggio - Per me non ci sono mai stati problemi inquinanti. A noi tocca solo aspettare le decisioni degli altri. Spero che Adr ce la faccia a gestire il tutto. Per me la cosa fondamentale è che al più presto si possa tornare al 100% dell'operatività. Oggi non lo siamo".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
aeroportofiumicinoenacincendioriggio



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Covid, Lancet smonta le tesi che stigmatizzano i non vaccinati
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Draghi-Schwab, vis a vis due protagonisti dell'ordine neoliberale filobancario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Violenza donne, la maratona radiofonica che dà voce alla lotta agli abusi
L'opinione di Tiziana Rocca


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.