A- A+
Roma
Indagato il forzista Abbruzzese: sospette alcune sue nomine ed assunzioni

Mario Abbruzzese, ex presidente del consiglio regionale e portavoce di Forza Italia nel frusinate, nella bufera: sequestrato il cellulare. L'indagine, che vede coinvolta anche l'ex consigliere regionale Annalisa D'Aguanno, riguarda le assunzioni e le nomine del Cda del Cosilam (Consorzio Industriale del Lazio Meridionale).

Il sequestro è stato effettuato dagli investigatori della Guardia di Finanza e della polizia di Stato su disposizione della procura di Cassino. Abbruzzese e la D'Aguanno sono stati interrogati per ore dal magistrato titolare della delicata inchiesta, il sostituto procuratore Alfredo Mattei su imput del procuratore capo Luciano d'Emmanuele.

Indagate altre tre persone. I reati ipotizzati dalla procura non sono stati resi noti.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    mario abbruzzeseforza italiaassunzioninominecosilamindagatosequestrati cellulari



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Barbero sempre attaccato da quando si è dichiarato contro il Green Pass
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Draghi, l’Ue e il neoliberismo che uccide la classe operaia
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Zaino sospeso: l'iniziativa continua


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.