A- A+
Roma
J-Ax e il mare proletario di Roma. “Ostia Lido” è il nuovo tormentone estivo

Ostia come Portorico, "sì racchettoni e gavettoni, no ombrelloni né money money". J-Ax si tuffa nel mare "proletario" di Roma per l'ultimo tormentone estivo.

 

Il rapper sceglie Roma e il suo mare per il suo nuovo singolo, uscito ufficialmente da pochi giorni ma già ascoltato da migliaia di persone. Immagini simbolo della canzone sono un calippo ed una birra, accompagnate da strofe come "Noi così proletari, altro che Bali Bali, sognavamo Bari Bari, no fricchettoni, sì racchettoni e gavettoni, no ombrelloni né money money neanche per gli asciugamani invece dei castelli con la stabbia facevamo case popolari”. Un testo che sembra non aver fatto piacere a molti residente del litorale romano, ma che con ritmo, un  testo facile e la tipica freschezza estiva si candida già a nuovo tormentone.

 

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    j-axmusicarapmareromaostiaostia lidocanzonetormentoneestatespiaggia



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Italia 2^ in UE per abbandono universitario
    Massimo De Donno
    Super Green Pass, boom di disdette: la distruzione di economia e lavoro
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    ETICA E GIORNALISMO, AIUTI EUROPEI PER REGIONI E CULTURA
    Boschiero Cinzia


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.