A- A+
Roma
“L'olio di palma è buono e fa bene”. La sfida degli esperti un po' partigiani

“L’Olio di palma è buono e fa bene”. Lo sostengono, carte e dati scientifici alla mano, il Presidente dell’Unione Italiana per l’Olio di Palma Sostenibile, Giuseppe Allocca, Carlo Alberto Pratesi docente di Economia e Gestione delle Imprese al Dipartimento di Studi Aziendali dell’Università Roma Tre (che segue per l’Unione le tematiche ambientali e della sostenibilità) e Giorgio Donegani, Tecnologo alimentare e Divulgatore scientifico.


“Il palma è un olio utile e sicuro, da sempre usato in tutti i paesi europei ed extraeuropei, senza limitazioni. Inoltre il “palma” è più sostenibile degli altri oli vegetali, perché la sua produzione impiega meno terreni, acqua fertilizzanti e pesticidi”, questo hanno affermato all'unisono a nome dell’Unione Italiana per l’Olio di Palma Sostenibile. Ma c’è di più: per coltivare l’olio di Palma servono 6 volte meno terreni rispetto a quello di girasole e 15 volte meno girasole rispetto all’olio di colza. Da un punto di vista alimentare l’Olio è stato letteralmente demonizzato con una mistificatoria campagna di disinformazione mediatica, tanto da costringere alcuni produttori di alimenti di largo consumo a scrivere sui propri prodotti: non contiene Olio di Palma.

"Il Palma è utilizzato in numerose preparazioni alimentari e proprio per questo motivo i detrattori hanno provato a demonizzarlo accusandolo di contribuire in modo eccessivo all’assunzione di grassi saturi” afferma Allocca, “ma, guardando ai dati più recenti, è evidente che questo ingrediente contribuisce per meno del 20% della quantità di grassi saturi che assumiamo giornalmente. Il restante 80% viene invece da altri alimenti. Insomma è stato creato allarmismo totalmente ingiustificato".

Da notare poi che se si volesse sostituire questo prodotto con la colza servirebbe un'estensione di terreni 5 volte maggiore per avere la stessa quantità di olio, che salirebbero a 6 volte di più per il girasole e addirittura a 9 volte più per la soia o a 11 in più per l’olio di oliva. Insomma, per ottenere lo stesso quantitativo di Olio di Palma con la soia, servirebbe una superficie pari a 5 volte l’Italia, un’enormità. Discorso analogo vale per i pesticidi. Il palma impiega circa 2 Kg a tonnellata di pesticidi, molto meno del girasole che ne usa 6 chilogrammi per ogni tonnellata.
Secondo i dati Istat, nel 2015, in Italia se ne sono importate, per usi alimentari, 386.000 tonnellate: praticamente la stessa quantità di 10 anni fa (nel 2005 erano infatti 325.000). Inoltre, del Palma importato in Italia, circa il 25-30% riprende la strada dell’estero, visto che i prodotti in cui viene utilizzato sono uno dei vanti del Made in Italy esportati in tutto il mondo. A questo va aggiunto che negli anni è stato utilizzato in sostituzione degli acidi grassi trans e che è dotato di alcune caratteristiche che lo rendono unico tra gli oli vegetali.

Le indicazioni dei nutrizionisti sull'Olio di Palma sono sintetizzabili in due punti: i grassi saturi servono all’organismo e non bisognerebbe assumerne troppi. In questo contesto, è importante ricordare che l’Olio di Palma – come tutti gli ingredienti alimentari – non può essere oggetto di critica negativa tout court, tant’è che la comunità scientifica è concorde nell’affermare che all’interno di una dieta bilanciata, non presenta rischi per la salute e pertanto non c’è motivo di sconsigliarne il consumo purché non sia eccessivo. Esattamente come quello di tutti gli alimenti all’interno di un sano regime dietetico.

E la guerra tra pro e contro va avanti.

Tags:
olio di palmasalutegrassiunione olio di palmacarlo alberto pratesibenessere
Loading...



Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Le mani della camorra sui ristoranti di Roma: 13 arresti, anche i Moccia

Le mani della camorra sui ristoranti di Roma: 13 arresti, anche i Moccia

i più visti
i blog di affari
Coronavirus, a Roma 5mila locali chiusi: ecco i danni del regime terapeutico
"Abbiamo fatto l'eterologa. Ma ora lui minaccia di disconoscere nostra figlia"
di Dott.ssa Violante Di Falco*
Libertà, Spartaco si è ribellato dalle catene anche se sapeva già di perdere

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.