A- A+
Roma
La Polizia denuncia Morrissey per diffamazione: “Sono psicopatici armati”

La polizia risponde agli insulti del rocker britannico Morrissey, che fermato dalle autorità mentre sfrecciava in contromano per via del Corso, aveva definito la pattuglia “psicopatici armati”.

 

Ora il cantautore inglese è nei guai perché il sindacato della Polizia intende far partire un'azione legale con richiesta di risarcimento per le dichiarazioni rilasciate al tabloid britannico Metro UK dopo il fermo delle autorità.
L'automobile su cui viaggiava Morrissey era stato bloccata da una pattuglia mentre viaggiava a velocità sostenuta e in contromano su via del Corso, una delle principali vie dello shopping di Roma. Gli agenti, temendo si trattasse dell'azione di un terrorista avevano estratto le pistole e chiesto i documenti a passeggeri e autista. L'ex cantante degli Smiths non aveva con sé documenti, quindi è stato fermato dalla Polizia per i controlli di rito.
“Sì, avevo un certo tipo di atteggiamento, atteggiamento di uno che viene provocato. Non mi aspetto da nessuno che sappia chi sia. Se però questo è tutto ciò che la polizia sa dire, allora potete tranquillamente trarre le vostre conclusioni – ha dichiarato Morrissey durante l'intervista al tabloid Metro - Se una cosa simile può accadere a me, a Roma, in pieno giorno, allora l’Italia è al livello della Siria per stabilità morale. Con degli psicopatici armati e liberi nelle strade i migranti presto si affolleranno ai confini italiani per tornare in Libia".
La Consap, oltre a denunciare il cantautore per diffamazione, ha diffuso un comunicato in cui lo ringrazia per aver cancellato tutte le date italiane in seguito allo scontro con le autorità di Roma : “Circa la possibilità che il singer cancelli tutte le date italiane non possiamo che ringraziarlo per aver liberato risorse da destinare alla sicurezza dei cittadini italiani”.

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
morrisseypoliziaconsapdenunciadiffamazione



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Green Pass, uno strumento di discriminazione e di controllo biopolitico
L'OPINIONE di Diego Fusaro
La CGIL è la stampella dei padroni
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, arriva il 15 ottobre: l'Italia dice addio alla propria libertà
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.