A- A+
Roma
La pusher di cocaina e "fumo" prendeva il reddito di cittadinanza: arrestata

Percepiva 500 euro al mese come Reddito di cittadinanza la pusher che spacciava cocaina e "fumo". E' stata arrestata

L'accusa è quella di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, e l'arresto è stato effettuato dagli investigatori del V Distretto Prenestino, diretto da Roberto Arneodo. Gli agenti, sulla base di precedenti indagini, hanno perquisito l'appartamento della donna, N.T., 57enne romana, trovando in un armadio 684 grammi di cocaina divisa in quattro sacchetti di plastica, 1.8 chili di hashish suddiviso in 19 panetti e 932 grammi di marijuana contenuta in tre buste di cellophane. N.T. è stata rinchiusa nel carcere di Rebibbia.

Continuano insomma le disavventure legate a un sussidio che spesso finisce in tasca a beneficiari discutibili. Soltanto lo scorso due marzo, sempre a Roma, era venuto alla luce il caso del rapinatore del quartiere Appio che, anche lui, prendeva il Rdc.

Commenti
    Tags:
    pushercocainareddito di cittadinanzaarrestatafumo



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Green pass, così otteniamo diritti e libertà già garantiti dalla Costituzione
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Sindacalista ucciso, la solitudine dei lavoratori nello spirito del tempo
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Alternanza scuola-lavoro, diciamo basta all'istruzione turbocapitalistica
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.