A- A+
Roma
La Raggi "premia" i dipendenti comunali Confapi non ci sta e la bombarda

Il sindaco Raggi "regala" 36 milioni di euro ai dipendenti comunali, a pochi mesi dalle elezioni. “Caro sindaco, lei non conosce il tessuto economico romano. Le imprese stanno morendo e lei premia quei lavoratori che hanno sofferto, fortuna loro, l'impatto minore della pandemia?”. Parole di Massimo Tabacchiera, presidente di Confapi Roma e Lazio.

“Se è vero che tra i dipendenti comunali rientrano categorie che nella fase dell'emergenza hanno svolto un ruolo importante – prosegue Tabacchiera - è anche, e soprattutto, vero che nella maggior parte dei casi, i lavoratori pubblici sono stati quelli più garantiti sia dal punto di vista economico sia dal punto di vista della tutela della salute. Hanno potuto godere delle ferie, della malattia, hanno percepito lo stipendio puntualmente e pure la tredicesima. È altresì vero, che molti di questi lavoratori non hanno prodotto nulla o non sono stati messi nella condizione di produrre il necessario, a causa di uno smart working monco, tant'è vero che i servizi della città sono peggiorati”.

Aggiunge infine Tabacchiera: “Appare quindi, perlomeno bizzarro che, se ci sono risorse a disposizione, si destinano a categorie già avvantaggiate e la cui produttività sarebbe anche peggiorata, secondo quanto riferito in un'intervista dall'ex assessore al Commercio, Carlo Cafarotti, piuttosto che a opere e investimenti che potrebbero aiutare a far ripartire l'economia reale, il mercato e i consumi”.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    dipendenti comunaliraggiconfapi



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Parte dal Webinar la difesa dei contribuenti
    SERVONO EUROPROGETTISTI, BANDI NEL DIGITALE E PER PROGETTI ECOSOSTENIBILI
    Boschiero Cinzia
    Green Pass, le manifestazioni pacifiche possono far cedere il regime sanitario
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.