A- A+
Roma
Leopolda, Renzi si prende il Lazio: Italia Viva in Regione, Zingaretti trema

dal nostro inviato Paolo Ardito

FIRENZE - Nel primo giorno di Leopolda 10 si tesse la trama per creare un gruppo di Italia Viva in Regione Lazio. E Zingaretti trema: con una mozione di sfiducia alla porte e il possibile passaggio di tre consiglieri ad Italia Viva alla Pisana, la sua presidenza è ancora più a rischio.

L'evento clou della giornata è stato però la presentazione del simbolo e la firma dell’atto costitutivo del nuovo partito, dopo una marea di dichiarazioni di fratellanza e amicizia dei popoli.

Tra gli interventi dei militanti, interessante il passaggio di Piergiorgio Medori, ex membro della segreteria del PD di Viterbo, sulla coerenza politica. In un mondo che viaggia alla velocità della luce, alla politica si chiede di trovare le risposte che i cittadini si aspettano e non quello di rimanere fermi sulle proprie posizioni in nome di un principio di coerenza che di per se’ non consente di risolvere le problematiche nei tempi in cui dovrebbero essere risolte. La chiusura di Rosato è stata da vero capo e trascinatore del nuovo partito. Suggestiva e coinvolgente la differenziazione dagli altri partiti, con chiaro riferimento al Pd: “Noi siamo un partito con un Leader, non siamo il partito del Leader”.

Le Ali di Gabbiano del nuovo simbolo prendono dunque il volo nel panorama della politica e i rumors danno per scontato l’avvio del gruppo regionale con 3 nuovi ingressi da formalizzarsi a giorni: Zingaretti è avvisato.

Leopolda a trazione romana. Italia Viva di Renzi come la Dc Anni 80 ma in 5G

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    leopoldaleopolda 10leopolda renzirenziitalia vivaitalia viva laziozingarettiregione lazio



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Attenzione: Fisco sospeso solo a metà
    LIBRI/ Il Grand Tour di Stefano Veraldi, dermatologo vagabondo
    Di Ernesto Vergani
    Vaccini obbligatori ai bambini, che cosa fare quando l'ex coniuge si oppone
    di Avv. Maria Grazia Persico*


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.