A- A+
Roma
Lite tra eredi, sequestrato il tesoro dei Torlonia. Appello al Mibact

La lite tra eredi fa scattare il sequestro di beni per 2 miliardi di euro. Beni immobili ma anche mobili della famiglia Torlonia, tra cui la prestigiosa collezione di statue greco-romane.

 

La guerra di successione al principe Alessandro Torlonia, morto il 28 dicembre scorso, fa scattare l'allarme di Italia Nostra, che sottolinea la necessità di tutelare quei tesori attualmente "sotto sigillo".  Attraverso una nota l'associazione chiede infatti al Mibact di intervenire, per "sventare qualsiasi velleità di depredare il patrimonio italiano dei preziosissimi reperti vincolati e garantire un’assoluta tutela di quelli, eventualmente non vincolati".
 

"Il 15 marzo 2016 fu firmato un protocollo d’intesa tra il Ministero dei Beni Culturali e la Fondazione Torlonia per un’esposizione permanente di circa 90 opere. Condizione fondamentale imposta dall’allora Direttore Generale all’Archeologia, Gino Famiglietti, fu che i costi dei restauri delle statue rispolverate dalle cantine di via della Lungara fossero a carico della famiglia romana - ricorda l'associazione - Sono state rilevate anche gravi anomalie nell’inventario dei ben mobili sfuggiti al controllo".

 

Oggi più che mai un intervento tempestivo di tutela diventa così la principale preoccupazione di Italia nostra: "In questo momento storico nel quale si vende e spesso si svende il patrimonio pubblico di rilievo - si legge ancora in una nota - Italia Nostra Roma chiede con forza al Ministero dei Beni Culturali l’acquisizione della collezione Torlonia per sottrarla per sempre a speculazioni economiche che dagli anni 70 in poi sono stati fuoco sotto la cenere".

Commenti
    Tags:
    torloniafamiglia torloniasequestroliteeredimibactitalia nostraroma
    Loading...



    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Coronavirus, la verità sul crash Inps: 300 tecnici pagati come giardinieri

    Coronavirus, la verità sul crash Inps: 300 tecnici pagati come giardinieri

    i più visti
    i blog di affari
    Il Global Management Challenge anche in Italia. Gratis per i team di studenti
    Paolo Brambilla - Trendiest
    Tg1, Carboni conduce al posto di Giorgino. Ecco il retroscena clamoroso
    Di Francesco Fredella
    MUSICA. Il COVID-19 non lo ferma: Filippo Pezzini lancia l’album “Flemmatico”
    Greta V.Galimberti

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.