A- A+
Roma
Luca Sacchi, silenzio e lacrime al funerale. La fidanzata Anastasia assente

Silenzio e lacrime al funerale di Luca Sacchi nella chiesa del Santissimo Nome di Maria, in via Centuripe, all'Appio Latino. Tante le persone che si sono ritrovate per dare l'ultimo saluto al giovane personal trainer ucciso da un colpo di pistola alla nuca nella notte tra il 23 e il 24 ottobre scorso davanti al pub John Cabot. Tra queste mancava però la fidanzata Anastasia.

 

“Siete meravigliosi, questo silenzio lo è”. Ha iniziato così l'omelia il sacerdote della chiesa del Santissimo Nome in Maria. “Perdona loro, perché non sanno quello che fanno – ha continuato –. Il perdono è un'espressione di amore e se non si ama è difficile perdonare. Auguro che la morte di Luca sia per tutti un'inizio di vita”.

“Non ci sono parole per colmare il vuoto di una persona cara che ci lascia soprattutto per i genitori. Solo il silenzio. La morte di Luca ci ha colpito, in un certo senso ci ha fatto morire. Nel mondo in cui viviamo a volte ci sentiamo scoraggiati", ha concluso il sacerdote.

Prima del termine del rito funebre un amico di Luca ha preso la parola per dargli un ultimo saluto: “Non ho ancora realizzato quello che è successo. È inaccettabile che la tragedia accada sempre alle persone buone. Luca era un ragazzo buono, l'orgoglio dei genitori e nostro. Spero sempre che questo sia un brutto sogno, ma non è così. Sono sempre più convinto che il Paradiso sia un posto eccezionale e con il tuo sorriso lo sarà ancor di più. Sarai il nostro angelo. Ora il compito difficile è il nostro: restare e mettere in pratica i tuoi insegnamenti, stare vicino a tuo papà, a tua mamma e a tuo fratello Federico”.

Poco prima dell'inizio della funzione, gli amici hanno sfrecciato con le moto davanti alla chiesa all'Appio per salutare Luca: le moto erano una delle sue più grandi passioni.

Omicidio Sacchi, ipotesi smentita: nessun contatto tra Luca e i due killer

Commenti
    Tags:
    omicidio sacchiluca sacchifunerale luca sacchiluca sacchi funeralechiesa santissimo nome in mariaanastasia luca sacchi



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Green pass, serve a poco se col vaccino posso comunque contagiare
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.