A- A+
Roma
Ragazzo ucciso per difendere la fidanzata. Da Conte a Zingaretti: le reazioni

Luca Sacchi, 25 anni, ucciso con un colpo di pistola alla testa perché vuole difendere la fidanzata da uno scippo. La politica commenta la tragedia del John Cabot Pub dell'Appio: le reazioni.

Raggi: "Profondo dolore, punire criminali"

“Profondo dolore per la morte di Luca, il ragazzo di 24 anni ucciso per una rapina. Questi criminali vanno arrestati e puniti severamente. Roma è vicina alla famiglia e agli amici della giovane vittima”.

Zingaretti: “Dolore e sconcerto. Chiediamo giustizia”

"Dolore e sconcerto per la morte di Luca Sacchi. Chiediamo giustizia di fronte a questa tragedia che lascia tutti noi senza parole".

Conte: "Episodio tragico, Roma città sicura"

"Un episodio tragico. Mi ha molto addolorato la morte di un ragazzo di 24 anni anche per le modalità con le quali ha perso la vita. Sono molto vicino ai familiari ai suoi cari, alla sua fidanzata. Un fatto che ci rende consapevoli di rimanerere concentrati, vigili e assicurare sicurezza ai cittadini. Roma rimane una delle città più sicure di Europa. Se ragioniamo di numeri, questo episodio è tragico e oggi piangiamo la morte di un nostro concittadino di 24 anni, ma se ragioniamo in termini più ampi, di dimensione del fenomeno, Roma che ha una popolazione molto numerosa, una presenza di turisti, rimane complessivamente una delle metropoli più sicure d'Europa, un trend che va avanti da un po' di tempo a questa parte".

Salvini: "Sdegno per insicurezza Capitale e tagli forze ordine"

“Oggi, commosso e addolorato, prego per Luca e sono vicino alla sua famiglia. Ma sono anche incredulo e sdegnato perché è inconcepibile quello che è accaduto. Da ex ministro dell’Interno fa ancora più male vedere tutta l’insicurezza della Capitale governata dai 5stelle e i tagli disastrosi che Renzi, Conte e Zingaretti fanno al fondo per le forze dell’ordine”.

Meloni: "Lamorgese riferisca in Parlamento su emergenza"

"Sono scioccata e infuriata dalla notizia dell'omicidio di Luca Sacchi. Non si può morire in questo modo a 25 anni. Non è accettabile l'idea che nella Capitale d'Italia si possa essere aggrediti, derubati e infine uccisi con un colpo di pistola alla testa mentre si va al pub con la propria fidanzata. Roma vive da tempo una gravissima emergenza sicurezza ma questo non sembra importare a nessuno, a partire dalle Istituzioni che dovrebbero occuparsene. Il mio pensiero va alla famiglia di Luca e alla sua ragazza, Anastasia. Fratelli d'Italia chiede al Governo e al ministro dell'Interno Lamorgese di riferire immediatamente in Parlamento e spiegare nel dettaglio che cosa intende fare per far fronte a questa ignobile situazione. I cittadini romani chiedono risposte immediate. Basta con le promesse e gli slogan".

Di Maio: "Vicino a famiglia di Luca, non si può morire così"

"Una notizia devastante. Luca stava difendendo la sua ragazza da una rapina ed è stato ucciso. Non si può morire così. Sono vicino alla famiglia e agli amici, con tutto il cuore, in questo momento di immenso dolore".

Gruppo Pd Roma: "Violenza criminale è in città"

"Esprimiamo solidarietà e vicinanza ai famigliari di Luca, il ragazzo rimasto ucciso mentre tentava di difendere la propria fidanzata da uno scippo in zona Colli Albani. Una vicenda drammatica, che ci lascia un grande dolore. Non possiamo non rilevare, ancora una volta, la pericolosa recrudescenza di un clima di violenza criminale in città".

Gasparri: "Sconcertati e addolorati, ora risposte chiare su sicurezza"

"A Roma c'è ormai una vera e propria emergenza criminale. Siamo addolorati e sgomenti di fronte alla notizia della morte del ragazzo che ieri, nel tentativo di difendere la fidanzata da una rapina, è stato brutalmente colpito con un colpo di pistola alla testa. Il degrado a cui ormai assistiamo nella Capitale è a livelli intollerabili. C'è bisogno di agire con pugno di ferro e per questo è necessario ascoltare il grido d'allarme che anche nei giorni scorsi è stato lanciato dalle forze di polizia. Più fondi da destinare alla sicurezza delle nostre città e combattere questi balordi che con sempre maggiore arroganza e impunità spadroneggiano nelle strade e nelle piazze dei nostri centri. Stringendoci idealmente attorno alla famiglia di questa giovane vittima ci auguriamo che le forze dell'ordine riescano a trovare subito gli autori di questo assurdo omicidio, che devono marcire in galera senza alcuna attenuante, e continueremo a batterci affinché leggi sempre più severe non permettano più che un ragazzo possa morire in questo modo".

Palozzi: "Addolorati per morte Sacchi"

“Vogliamo esprimere la più sentita vicinanza ai familiari e ai cari di Luca Sacchi, il ragazzo ucciso la scorsa notte a Roma durante una rapina in zona Colli Albani. Si tratta di un episodio tragico, che ci addolora nel profondo. L’ennesimo atto cruento in una Capitale d’Italia, quella governata dalla sindaca Raggi e dalla amministrazione grillina, ormai sempre più preda di violenza e illegalità”. 

Commenti
    Tags:
    omicidio volontarioappiojohn cabot publuca sacchiragazzo ucciso a romaomicidio luca sacchiragazzo morto romaomicidio luca romaluca sacchi mortoluca sacchi muoreluca sacchi maglianaomicidio romaragazzo sparato a romaluca sacchi fidanzatasparano in testaladri sparano romasparatoria romaragazzo ucciso per difendere la fidanzatacontezingarettisalviniraggimelonigasparri



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    La Meloni vola nei sondaggi ma si vota solo alle primarie del Pd
    M5s, lo strappo è a un passo. E ora può nascere il partito di Conte
    Illegittimo il redditometro fuori dalla realtà


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.