A- A+
Roma
Mafia Capitale: "Decide solo il ministro". Il Prefetto Gabrielli mette in riga Orfini

La logorrea che sta segnando gli ultimi giorni di lavoro del presidente del Pd, Matteo Orfini, viene stoppata dal Prefetto di Roma. Difende Marino a spada tratta, attacca persino il premier segretario rivendicando l'autonomia del sindaco "eletto dalla gente", ma quando si tratta dell'ipotesi di scioglimento del Comune di Roma, si prende uno schiaffo in pieno volto da Franco Gabrielli che lo costringe a rimangiarsi le dichiarazioni.
La cronaca dell'ìsteria della politica romana si può riassumere nello scambio di dichiarazioni tra Orfini e Gabrielli. Afferma il commissario del Pd romano: "Quando si ritornerà alla normalità, dopo la relazione di Gabrielli che dirà che non c'è bisogno dello scioglimento del Comune, noi siamo consapevoli che c'è la necessità di un salto di qualità dell'azione amministrativa".
Apriti cielo. Con una nota al vetriolo, la Prefettura di Roma replica: "In relazione alle dichiarazioni dell’On.le Orfini – riportate da alcune agenzie di stampa – tendenti ad avvalorare la tesi secondo cui il Prefetto di Roma Franco Gabrielli avrebbe già deciso di non proporre al Ministro dell’Interno lo scioglimento di Roma Capitale, si precisa quanto segue. Il Prefetto di Roma è attualmente impegnato nella lettura della corposa relazione (oltre 800 pagine) consegnata dalla Commissione di accesso nel pomeriggio del 15 giugno scorso. Allo stato, pertanto, essendo in corso l’analisi dei ragguagli esposti nel documento e in tutti gli altri atti che la corredano, il Prefetto non si è ancora formato alcun convincimento circa le considerazioni che dovrà sottoporre alla valutazione del Ministro dell’Interno. Il Prefetto di Roma, nel confidare che le dichiarazioni dell’On.le Orfini non siano state interpretate correttamente, auspica vivamente che in questa fase venga mantenuto da tutti un atteggiamento di rispetto istituzionale per le attività in corso, la cui valenza non deve essere enfatizzata. Come è noto, infatti, la decisione definitiva circa le eventuali misure da proporre al Consiglio dei Ministri è di prerogativa esclusiva del Ministro dell’interno". Così una nota della Prefettura di Roma.
Messo all'angolo, il commissario del Pd si nasconde con la politica: "Ho soltanto fatto una valutazione politica sull’operato del sindaco Marino e non ho mai detto che il Prefetto Gabrielli ha già preso una decisione in merito all’ipotesi di scioglimento del Comune di Roma. Come in tante altre occasioni ho ribadito che per il Partito Democratico attualmente non ci sono le condizioni per far pensare a questa ipotesi e che la valutazione spetta al Prefetto".

Tags:
mafia capitalescioglimento comuneorfinigabriellipdrenzimarino
Loading...





Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Rifiuti Roma: alleanza tra Ama e Acea, Cremonesi spiazza Zingaretti e l'M5S

Rifiuti Roma: alleanza tra Ama e Acea, Cremonesi spiazza Zingaretti e l'M5S

i più visti
i blog di affari
Caldeggiamo un triplo regalo di compleanno alla memoria di Enzo Tortora
Paolo Brambilla - Trendiest
Scuola,presenza di infermieri e comitato scientifico in ogni città.La proposta
L'opinione di Tiziana Rocca
All’allenatore di calcio serve il portavoce
Daniele Salvaggio, Imprese di Talento

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.