A- A+
Roma

di Alberto Berlini

Coinvolge politica, Vaticano, mafia, corruzione, riciclaggio di denaro, droga e prostituzione: la fiction "Suburra", serie di dieci episodi sulla criminalità organizzata romana, debutterà su Netflix in tutto il mondo nel 2017. Cattleya, la società cinematografica e televisiva indipendente già dietro alle serie Gomorra e Romanzo Criminale, in collaborazione con la Rai, firmerà la prima produzione italiana della più grande rete di Internet TV

La criminalità organizzata romana, già protagonista dell'omonimo film diretto da Stefano Sollima in uscita il 14 ottobre, è la parte focale del libro di Giancarlo De Cataldo e Carlo Bonini, dove si racconta la storia di una battaglia estenuante su una città di mare al di fuori di Roma, che deve essere sviluppato in un paradiso del gioco d'azzardo. La storia coinvolge un membro corrotto del Parlamento, Filippo Malgradi (Pierfrancesco Favino); Numero 8 (Alessandro Borghi), il capo di una potente famiglia che gestisce il territorio; e Sebastiano (Elio Germano), un giovane organizzatore di eventi. Essa coinvolge anche i leader religiosi corrotti e mafiosi rivali, tra cui il Samurai (Claudio Amendola), che rappresenta la fazione più temuto di Roman criminalità organizzata. La trama rivela un sistema di corruzione endemica e l'illegalità dilagante su scala internazionale.

Cattleya ha già avviato lo sviluppo della serie e l'inizio della produzione è previsto per la seconda metà del 2016. Sull'onda di Gomorra, successo globale sul grande schermo seguito da una produzione televisiva distribuita in tutto il mondo, la serie Suburra esordirà su Netflix in tutti i paesi in cui è disponibile il servizio e in seguito sarà trasmessa dalla RAI in Italia. "La Rai è orgogliosa di collaborare con Netflix, la principale rete televisiva online leader del mondo, per la produzione della serie tv Suburra", ha sottolineato il direttore Generale della Rai Antonio Campo Dall'Orto.

"Suburra è una storia molto avvincente, che conquisterà gli abbonati Netflix in Italia e in tutto il mondo - ha assicurato dal canto suo Erik Barmack, vicepresidente Netflix, la più grande rete di Internet TV del mondo". Giancarlo De Cataldo e Carlo Bonini, autori del libro Suburra, che ha ispirato il film, hanno aggiuto: "La nostra storia è un viaggio nel cuore oscuro di Roma, per scoprire e portare alla luce alcuni dei più gravi scandali dei nostri tempi."

Iscriviti alla newsletter
Tags:
mafia capitalesuburraserie tv



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
BANDI ERASMUSPLUS, AIUTI AI GIOVANI, ESSP PER SICUREZZA SOCIALE LAVORATORI
Boschiero Cinzia
Unioni civili, l'iter da seguire se si vuole divorziare
di Avv. Francesca Albi*
Svizzera, sì al Green Pass: il golpe globale del regime sanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.