A- A+
Roma
Mafia Capitale: Roma corrotta dalle fondamenta. Parla Sabella “Tutti sapevano”

Mentre nell’aula bunker di Rebibbia è in corso l’udienza di Massimo Carminati nel processo Mafia Capitale, arriva il commento di Alfonso Sabella, microfoni di radio Cusano Campus: “Non so come finirà il processo, qualunque sia l'esito, con il riconoscimento o meno del 416 bis, a me da cittadino romano interessa pochissimo".

Continua il magistrato ed ex assessore al Comune di Roma con Marino: "Quello che mi inquieta e che toglie la ridicolaggine di questo processo, è il fatto che Roma sia una città profondamente corrotta dalle fondamenta, che le amministrazioni locali e più che locali fossero facilmente scalabili dalla criminalità organizzata. Sapere se dietro a quella mazzetta ci sia stata o meno mafia mi interessa poco – prosegue il magistrato -, mi basta sapere che quella mazzetta ha deviato un percorso di pubblica amministrazione. Se si sia trattato o meno di mafia spetta ai giudici stabilirlo, noi cittadini dobbiamo essere indignati da quello che mafia capitale ha fatto emergere, cose che, diciamoci la verità, sapevamo tutti, magari non in queste dimensioni. Tutti sapevamo quale era e purtroppo credo qual è ancora il sistema che ha regolato gli affidamenti pubblici e le pubbliche commesse”.

L’ex assessore alla legalità di Roma commenta poi le dichiarazioni rilasciate da Carminati in fase di processo: “Ovviamente non posso esprimere giudizi sul merito della questione, si tratta tecnicamente di una difesa che ha fatto le sue valutazioni su quello che poteva o doveva dire Carminati in sede di esame. E' chiaro che alcuni messaggi li ha lanciati, mi ha colpito il disprezzo che ha dimostrato per la politica, per i politici in generale, una cosa che mi ha fatto tornare indietro agli anni di Palermo, quando lo stesso di atteggiamento l'avevano i boss di Palermo rispetto ai politici che avevano a libro paga, perché li consideravano una sorta di accattoni. Messaggi al mondo di sotto? In quella fase un tipo come lui non credo che ne abbia particolarmente bisogno".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
mafia capitalecarmionaticorruzionealfonso sabella



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Il New York Times minimizza l'omicidio del ricercatore italiano Davide Giri
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Italia 2^ in UE per abbandono universitario
Massimo De Donno
Super Green Pass, boom di disdette: la distruzione di economia e lavoro
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.