A- A+
Roma
Massoni da 300 anni, la Gran Loggia racconta il ruolo della vera Massoneria

Trecento anni di Massoneria, il ruolo, i personaggi, raccontati in una lectio magistralis da Paolo Mieli.

 

E' un regalo alla storia e alla città di Roma l'evento che il teatro Piccolo Eliseo ospiterà. Organizzato dalla Gran Loggia d'Italia degli A.L.A.M., Obbedienza massonica di Piazza del Gesù Palazzo Vitelleschi e presentato dallo storico Paolo Mieli, 'La notte della storia' celebrerà i 300 anni dalla fondazione della Massoneria moderna attraverso una lectio magistralis dell'editorialista del Corriere della Sera.

 

SEGUI LA DIRETTA DELLA NOTTE DELLA STORIA


Dal processo che portò all'Unità d'Italia, la nascita del Risorgimento, passando per la prima guerra mondiale fino al racconto della Resistenza, la storia contemporanea italiana sarà la protagonista assoluta dell'evento, impreziosita dal racconto magistrale del noto storico e giornalista.
‘La notte della storia’ sarà una serata per raccontare il ruolo della Massoneria italiana nel corso dei suoi tre secoli di storia, un evento per riportare al centro il carattere positivo e sociale della Massoneria.

''La funzione istituzionale della massoneria è elevare l'uomo e migliorare La società - ha dichiarato Antonio Binni, Gran Maestro della Gran Loggia d'Italia degli A.L.A.M - Questo sforzo quotidiano, proprio perché è senza fine, rende l'impegno più vero e affascinante. Per questo è irrinunciabile. Anche in futuro, così come per il passato, la massoneria continuerà a fare la propria parte nella realizzazione di un'utopia che, lungi dall'essere un sogno, è un autentico progetto di lavoro. Con l'evento ‘La notte della storia' - ha aggiunto - vogliamo dare conto dell'attività svolta e del futuro che ci attende''.

Tags:
massoneriamassonigran loggia d'italiapaolo mieliantonio billiteatro piccolo eliseo



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Green Pass, il lasciapassare per i sudditi del capitalismo terapeutico
L'OPINIONE di Diego Fusaro
IniziAMO la scuola. PuliAMO il mare
Dem su ius soli e Zan. Ma Prodi ora corregge Letta


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.